Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

mercipericolose.it

Il Portale delle Merci Pericolose

Newsletter

Trasporti, REACH, CLP
tutte le NEWS gratuite

ISCRIVITI SUBITO!

News 2017

SVHC: aggiornamenti alla Candidate list entro giugno

La sostanza 4,4'-isopropylidenedifenol (bisfenolo A, BPA) (EC 201-245-8, CAS 80-05-7) è contenuta in Candiate list per la sua tossicità per la riproduzione.
Il Comitato degli Stati membri (MSC) ha sostenuto la proposta francese di individuare il BPA come sostanza di grande preoccupazione anche a causa delle sue proprietà che perturbano il sistema endocrino.
Il comitato ha, inoltre, accettato di identificare la sostanza Perfluorohexane-1-sulphonic acid e suoi Sali (PFHxS) come SVHC a causa delle loro proprietà molto persistenti e molto bioaccumulabili (vPvB).
Gli inserimenti e le modifiche nell'elenco delle sostanze estremamente preoccupanti candidate all'autorizzazione saranno ufficializzate da ECHA entro la fine di giugno 2017.

Proposta di restrizione: pareri finali SEAC

Dopo la chiusura della consultazione pubblica lo scorso 22 maggio, il Comitato per l'analisi socioeconomica (SEAC) ha adottato il suo parere definitivo a sostegno delle proposte di limitare:

  • - i quattro ftalati DEHP (EC 204-211-0; CAS 117-81-7), DBP (EC 201-557-4, CAS 84-74-2, 93952-11-5), DIBP (EC 201-553-2; CAS 84-69-5) e BBP (EC 201-622-7; CAS 85-68-7) negli articoli.
    La raccomandazione è quella di limitare gli ftalati in articoli come pavimenti, tessuti ricoperti e carta, attrezzi da ricreazione e attrezzature, materassi, calzature, forniture per ufficio e attrezzature e altri articoli stampati o rivestiti in plastica che causano esposizione alla pelle o inalazione. La restrizione proposta si applica tre anni dopo l'entrata in vigore della modifica dell'appendice XVII di REACH.

  • La sostanza TDFA (3,3,4,4,5,5,6,6,7,7,8,8,8 -tridecafluorooctil) silanetriol e di tutti i suoi mono-, di- o tri-O- (alchilici) derivati in spray utilizzati dal grande pubblico.
    La misura richiede che gli spray non debbano essere immessi sul mercato se contengono TDFA in una concentrazione pari o superiore a due parti per miliardo in peso in una miscela con solventi organici. I prodotti a spruzzo comprendono dispenser aerosolici, pompe e spruzzi a scatto e miscele commercializzate per applicazioni a spruzzo.

La restrizione proposta si applica 18 mesi dopo l'entrata in vigore della modifica dell'appendice XVII di REACH. Non ci sono utilizzi che si propongono di essere derogati (esclusi) dall'ambito della restrizione.

Proposte di restrizione: Consultazione pubblica

Si concluderà il 21 agosto 2017 la prima deadline per i commenti sul report di restrizione seguente:

Name EC number CAS number 1st deadline for comments on restriction report
Final deadline for comments on restriction report Scope
Lead 231-100-4 7439-92-1 21/08/2017 21/12/2017 The proposal is to restrict the use of lead and its compounds in shot (containing lead in concentrations greater than 1% by weight) for shooting with a shot gun within a wetland or where spent gunshot would land within a wetland, including shooting ranges or shooting grounds in wetlands.

 

Proposta di restrizione: richiesta di commenti

ECHA richiede alle parti interessate di inviare le proprie osservazioni e presentare prove relativamente a:

Name EC number CAS number Deadline for providing input
Subject of the call
Benzo[a]pyrene (BaP);
Benzo[e]pyrene (BeP);
Benzo[a]anthracene (BaA);
Chrysen (CHR);
Benzo[b]fluoranthene (BbFA); Benzo[j]fluoranthene (BjFA); Benzo[k]fluoranthene (BkFA); Dibenzo[a,h]anthracene (DBAhA)
200-028-5 205-892-7 200-280-6 205-923-4 205-911-9 205-910-3 205-916-6 200-181-8 50-32-8 192-97-2 56-55-3 218-01-9 205-99-2 205-82-3 207-08-9 53-70-3 31/07/2017 Collection of information on: -information related to the content of individual PAHs listed in the entry 50 and analytical methods used to establish this content, and -current availability of suitable, alternative low-PAH raw materials, particularly carbon black and extender oils, used to manufacture rubber and plastic components.
Lead in jewellery 231-100-4 7439-92-1 20/07/2017 Call for evidence to identify information necessary to review the current restriction on lead in Jewellery (Commission Regulation (EU) No 836/2012), specifically related to alternatives for the derogated articles and a possible migration limit.
Octamethylcyclotetrasiloxane (D4) Decamethylcyclopentasiloxane (D5) 209-136-7 208-764-9 556-67-2 541-02-6 03/08/2017 To identify the current uses of D4/D5 in consumer and professional products, the content of D4/D5 and emission rates from these articles, as well as other relevant information for the preparation of an Annex XV restriction dossier.

 

Biocidi – Elenco da articolo 93

E' disponibile l'elenco ai sensi dell'articolo 93 del Regolamento 528/2012, che contiene le sostanze attive (generate principalmente in situ) per le quali una domanda di approvazione è stata presentata all'ECHA entro il 1° settembre 2016. Ciò riguarda solo i biocidi disponibili sul mercato al 1° settembre 2013 ma che non erano nell'ambito della legislazione precedente (direttiva 98/8/CE).
Se un prodotto biocida contiene una sostanza attiva che si trova nell'elenco da articolo 93 per il pertinente Product Type, è possibile mantenere il prodotto sul mercato mentre la sostanza viene valutata dagli Stati membri. Una volta pubblicata la decisione di approvare la sostanza attiva, sarà necessario richiedere l'autorizzazione del prodotto a livello nazionale o a livello dell'UE entro la data dell'approvazione del principio attivo del prodotto.
Se invece il prodotto biocida contiene una sostanza attiva che poteva beneficiare di una domanda di approvazione a norma dell'articolo 93, ma non è stata presentata alcuna domanda entro la scadenza (e pertanto la sostanza non figura nell'elenco da articolo 93), il prodotto deve essere rimosso dal mercato entro il 1 ° settembre 2017.

Biocidi: aggiornata la piattaforma R4BP3

R4BP3, la piattaforma centralizzata attraverso cui vengono presentate tutte le domande relative ai biocidi, è stata aggiornata per fornire maggiore flessibilità e migliori funzionalità di visualizzazione e ricerca. Lo strumento ha anche un sistema di comunicazione e notifica avanzato per le autorità nazionali.

Nanomateriali: un sito dedicato

ECHA lancia il nuovo sito EUON (European Union Observatory for Nanomaterials). Il sito è destinato a fornire, in modo semplice per un pubblico ampio, informazioni sull'uso dei nanomateriali nel mercato UE: cosa sono, dove sono presenti e dati sulla loro sicurezza.

Autorizzazione: una nuova pagina di supporto

In qualità di titolare dell'autorizzazione, se si desidera continuare ad utilizzare una sostanza SVHC elencata nell'elenco di autorizzazioni dopo la fine del periodo di revisione temporale, è possibile applicare nuovamente la domanda inviando un rapporto di revisione all'ECHA .

In altre parole, la Commissione può estendere le decisioni di autorizzazione, se si dimostra che:

  • i rischi sono adeguatamente controllati o i benefici dell'autorizzazione sono più elevati dei rischi residui e
  • idonee alternative non sono ancora disponibili dopo la fine del periodo di revisione.

Il rapporto di riesame dovrà essere presentato all'Agenzia almeno 18 mesi prima della scadenza del periodo di revisione.
ECHA ha pubblicato una nuova pagina di supporto sui rapporti di revisione per l'autorizzazione insieme a formati applicativi aggiornati che possono essere utilizzati per le domande di autorizzazione e per i rapporti di revisione. L'ECHA ha inoltre pubblicato un formato per la nota esplicativa che dovrebbe essere inclusa nei rapporti di revisione.

OEL: parere del RAC

Il Comitato di valutazione dei rischi (RAC) ha adottato 2 pareri sui limiti di esposizione occupazionale per le sostanze:

Si segnala che il RAC ha anche:

  • discusso della classificazione e l'etichettatura armonizzata per 11 sostanze, tra cui il Biossido di titanio che è stato riconosciuto sospetto cancerogeno categoria 2 per via inalatoria
  • approvato 14 progetti di parere e adottato un parere finale sulle domande di autorizzazione.

Il dettaglio in allegato.

Registrazione REACH: nuovo supporto per portarla a termine

ECHA pubblica una nuova pagina con 8 esempi per supportare le aziende che devono portare a termine la registrazione REACH entro il 31 maggio 2018.

Studi per registrazione REACH da fare in GLP!

ECHA ricorda ai dichiaranti che tutte le prove tossicologiche ed ecotossicologiche devono essere eseguite in conformità con la buona pratica di laboratorio (BPL, in inglese GLP) altrimenti non saranno accettate. Sul tema si segnalano le FAQ:

Identificazione sostanze UVCB: form per descrivere il ciclo produttivo

Le sostanze di composizione sconosciuta o variabile, prodotti di reazione complessi o materiali biologici (sostanze UVCB) sono identificate, tra l'altro, dalla descrizione del processo produttivo. Si segnala la form proposta da ECHA per aiutare i produttori e gli importatori dell'UE a riferire o richiedere queste informazioni. Tale documento sarà da includere nel dossier IUCLID per le notifiche PPORD, le inquiries, le registrazioni e le notifiche CLP.

Q&A sul Competeness Check

Pubblicate nuove risposte nella sezione Q&A del sito di ECHA relativamente a dubbi sulla preparazione e sulla verifica di completezza dei dossier di registrazione REACH.

Ecco CHESAR 3.2!

Disponibile la versione 3.2 di Chesar, il software ideato per aiutare le azienda a generare gli scenari espositivi da allegare alla SDS (extended SDS) e creare il Chemical Safety Report (CSR). La nuova revisione consente di modificare direttamente la relazione sulla sicurezza chimica nell'anteprima del report.

Studi sugli animali come ultima risorsa

In base a quanto previsto dal REACH, i test sugli animali vertebrati sono consentiti solo come ultima risorsa e l'obiettivo di ECHA è promuovere metodi di sperimentazione non animale e altre alternative. Ogni tre anni ECHA riferisce alla Commissione su come sono stati utilizzati i metodi alternativi per generare informazioni sulle proprietà intrinseche delle sostanze chimiche e per la valutazione dei rischi, ecco il report 2017.

Guide ECHA

Si segnala che è disponibile la versione 2.1 della Guida "Orientamenti all'identificazione e alla denominazione delle sostanze in ambito REACH e CLP", nella quale sono corrette le inesattezze tipografiche contenute nel testo e gli errori nelle informazioni sulla composizione negli esempi nella figura 2 dell'appendice III all'edizione di dicembre 2016. 

Consultazioni pubbliche su proposte di CLH

Avviata la consultazione pubblica sulle proposte di classificazione e di etichettatura armonizzata per le sostanze:

Name  
EC number CAS number
Start of consultation
Deadline for
commenting 
bis(α,α-dimethylbenzyl) peroxide 201-279-3 80-43-3 20/06/2017 04/08/2017
N-(hydroxymethyl)acrylamide; methylolacrylamide; [NMA] 213-103-2 924-42-5 20/06/2017 04/08/2017
trimethoxyvinylsilane; trimethoxy(vinyl)silane 220-449-8 2768-02-7 20/06/2017 04/08/2017
tris(2-methoxyethoxy)vinylsilane; 6-(2-methoxyethoxy)-6-vinyl-2,5,7,10-tetraoxa-6-silaundecane 213-934-0 1067-53-4 20/06/2017 04/08/2017
(2RS)-2-[4-(4-chlorophenoxy)-2-(trifluoromethyl)phenyl]-1-(1H-1,2,4-triazol-1-yl)propan-2-ol; mefentrifluconazole - 1417782-03-6 30/05/2017 14/07/2017
mecetronium etilsulfate; N-ethyl-N,N-dimethylhexadecan-1-aminium ethyl sulfate; Mecetronium ethyl sulphate [MES] 221-106-5 3006-10-8 30/05/2017 14/07/2017

 

Le informazioni sono tratte da http://echa.europa.eu

Sono disponibili sul sito dell'UNECE le Istruzioni scritte in portoghese (revisione 1), conformi al 5.4.3 come modificato dall'edizione 2017 dell'Accordo ADR.
Si segnala che è disponibile il corrigendum al ADN 2017, l'accordo internazionale per il trasporto di merci pericolose per vie di navigazione interna.

E' stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 12 maggio 2017 (G.U. n. 139 del 17 Giugno 2017) recante il recepimento nell'ordinamento nazionale della direttiva 2016/2309 della Commissione relativa al "trasporto interno di merci pericolose".
La pubblicazione di tale decreto implica che le nuove disposizioni contenute nell'edizione 2017 dell'ADR (trasporto stradale) e del RID (trasporto ferroviario), già applicabili per trasporti internazionali di merci pericolose, possono essere applicate anche a livello nazionale.
Ricordiamo che l'osservanza delle suddette disposizioni diverrà obbligatoria, sia a livello nazionale che internazionale, a partire dal 1° luglio 2017.

E’ stato pubblicato il Regolamento (UE) 2017/999 della Commissione del 13 giugno 2017 (G.U. dell'Unione Europea L150 del 14/06/2017) che modifica l'allegato XIV del Regolamento REACH introducendo le seguenti 12 sostanze tra quelle soggette alla procedura di autorizzazione:

  • 1-Bromopropano (n-bromuro di propile) N. CE: 203-445-0 N. CAS: 106-94-5
  • Diisopentilftalato N. CE: 210-088-4 N. CAS: 605-50-5
  • Acido 1,2-benzendicarbossilico, esteri alchilici di-C6- 8-ramificati, ricchi di C7 N. CE: 276-158-1 N. CAS: 71888-89-6
  • Acido 1,2-benzenedicarbossilico, esteri alchilici di-C7- 11-ramificati e lineari N. CE: 271-084-6 N. CAS: 68515-42-4
  • Acido 1,2-benzendicarbossilico, dipentilestere, ramificato e lineare N. CE: 284-032-2 N. CAS: 84777-06-0
  • Ftalato di bis(2-metossietile) N. CE: 204-212-6 N. CAS: 117-82-8
  • Dipentilftalato N. CE: 205-017-9 N. CAS: 131-18-0
  • N-pentilisopentilftalato N. CE: — N. CAS: 776297-69-9
  • Olio di antracene N. CE: 292-602-7 N. CAS: 90640-80-5
  • Pece, catrame di carbone, alta temperatura. N. CE: 266-028-2 N. CAS: 65996-93-2
  • 4-(1,1,3,3-tetrametilbutil)fenolo, etossilato [che comprende sostanze ben definite e sostanze UVCB, polimeri e omologhi] N. CE: — N. CAS: —
  • 4-nonilfenolo, ramificato e lineare, etossilato [sostanze con catena alchilica lineare e/o ramificata C9 legata covalentemente in posizione 4 al fenolo, etossilato che coprono sostanze UVCB e ben definite, polimeri e omologhi, che includono qualsiasi isomero e/o combinazioni di isomeri]

In generale le sostanze che figurano nell'allegato XIV non potranno essere immesse sul mercato o usate a meno che non sia stata concessa un'autorizzazione per un uso specifico.
I costi elevati e i tempi della procedura di autorizzazione potrebbero portare a una scomparsa dal mercato delle sostanze nell'allegato XIV, per le quali sarà necessario cercare dei sostituti meno pericolosi.

E' stato pubblicato il Regolamento (UE) 2017/776 della Commissione del 4 maggio 2017 (G.U. dell'Unione Europea L116 del 05/05/2017) recante modifica, ai fini dell'adeguamento al progresso tecnico e scientifico, del regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP) relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele.
Con il regolamento in oggetto viene ad essere aggiornato l'allegato VI del CLP relativo all'elenco delle sostanze con una classificazione armonizzata.
In particolare, sono state rivedute le classificazioni esistenti per 13 sostanze e sono state introdotte 24 nuove voci di sostanza o gruppi di sostanze. Le aziende devono adottare le classificazioni introdotte o aggiornate al più tardi entro il 1 ° dicembre 2018.

Il X adeguamento introduce anche stime di tossicità acuta (ATE) nella penultima colonna della tabella 3 della parte 3 dell'allegato VI, questa è un'informazione molto importante per determinare la classificazione per la tossicità acuta delle miscele che le contengono.

E' stato pubblicato il Regolamento (UE) 2017/735 della Commissione del 14 febbraio 2017 (G.U. dell'Unione Europea L112 del 28/04/2017) recante modifica del regolamento (CE) n. 440/2008 che istituisce dei metodi di prova ai sensi del regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), al fine di adeguarlo al progresso tecnico.

Pubblicato sul sito www.reach.gov.it il Piano nazionale delle attività di controllo sui prodotti chimici Anno 2017.
Tra gli obiettivi del controllo si segnalano la verifica della conformità con gli obblighi di autorizzazione, la verifica degli obblighi di restrizione e degli obblighi di pre-registrazione e registrazione delle sostanze in quanto tali o in quanto contenute in miscele, la verifica di conformità delle (e)SDS.
Le imprese target di questi controlli saranno:

  • imprese appartenenti alla filiera di approvvigionamento per i settori riportati nella Tabella 2 del Piano, tra questi il settore delle costruzioni, della gioielleria/bigiotteria, delle vernici, delle colle e degli adesivi, dei giocattoli, del tessile e delle pelli, limitatamente alle restrizioni di cui all'allegato XVII del regolamento REACH;
  • Imprese che fabbricano e/o importano sostanze soggette ad autorizzazione di cui all'allegato XIV del regolamento REACH;
  • Imprese che producono, importano o distribuiscono articoli appartenenti al settore della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche

L'Italia ha firmato 2 accordi multilaterali, nel dettaglio:

  • Accordo Multilaterale M300: relativo al documento di trasporto in caso di tentata vendita di alcune tipologie di merci tra cui i fuochi pirotecnici. L'accordo M300 " Transport document in sale delivery operations " è valido fino al 12 maggio 2021 per trasporti in tutti i Paesi che lo hanno sottoscritto, ovvero ad oggi Italia, Portogallo e Spagna.
  • Accordo Multilaterale M303: relativo al trasporto di batterie e celle al litio in dispositivi provenienti dai nuclei domestici per il loro smaltimento o recupero. L'Accordo Multilaterale M303 "Concerning the carriage of Lithium cells or batteries installed in equipment from private households collected and handed over for carriage for depollution, dismantling, recycling or disposal" anticipa le prescrizioni della nuova special provision 670 che sarà introdotta con l'edizione 2019 dell'ADR. L'accordo ha validità fino al 31 dicembre 2018 per trasporti in tutti i Paesi che lo hanno sottoscritto, ovvero ad oggi Italia, Germania e Austria.

Per una panoramica di tutti gli accordi in deroga firmati dall'Italia si rimanda al sito UNECE.

Si segnala inoltre che:

  • Sono disponibili sul sito dell'UNECE le Istruzioni scritte in italiano, lituano, estone (revisione 1), finlandese, olandese (inviate dall'autorità belga), slovacco (revisione 1), polacco conformi al 5.4.3 come modificato dall'edizione 2017 dell'Accordo ADR. Si ricorda che l'ADR edizione 2017 è entrato in vigore il 1 gennaio 2017 per i trasporti internazionali di merci pericolose.
  • E' stata pubblicata sul sito dell'UNECE la nota C.N.120.2017.TREATIES-XI.B.14 con la quale è comunicata l'approvazione delle modifiche agli allegati A e B dell'Accordo ADR come proposto nella nota C.N.891.2016.TREATIES del 7 dicembre 2016.

E' stato pubblicato il Regolamento delegato (UE) 2017/698 (UE) 2017/698 della Commissione del 3 febbraio 2017 (G.U. dell'Unione Europea L103 del 19/04/2017) che modifica il regolamento delegato (UE) n. 1062/2014 relativo al programma di lavoro per l'esame sistematico di tutti i principi attivi contenuti nei biocidi di cui al regolamento (UE) n. 528/2012.

Sostituire sostanze pericolose? Ecco un aiuto concreto

Si segnala il marketplace online https://marketplace.chemsec.org, ideato dalla NGO svedese ChemSec che mira a segnalare alternative meno pericolose per varie sostanze, mettendo in contatto venditori ed acquirenti con la supervisione di un gruppo di tossicologi.

Guide pratiche per la registrazione

Disponibili 8 nuove guide di supporto alla registrazione delle sostanze; i documenti sono disponibili anche in italiano.
Sono, inoltre, disponibili in lingua inglese 4 nuovi video tutorial per l'utilizzo di IUCLID per la preparazione del dossier tecnico.

31 maggio 2017: ultima data per la preregistrazione tardiva!

E' terminato con il 31 maggio la possibilità di effettuare le pre-registrazioni tardive per le sostanze phase-in.
Dal 1 giugno 2017 sarà necessario presentare un inquiry ad ECHA e registrare la sostanza prima di poter produrre o importare una sostanza in quantità pari o superiore a 1 t/anno. Per venire incontro alle aziende, ECHA comunica di aver ottimizzato il processo di inquiry.

IUCLID Cloud

Si segnala il trial del nuovo servizio IUCLID Cloud proposto da ECHA che sarà disponibili in luglio. L'utilizzo di IUCLID Cloud consentirà all'operatore di poter lavorare online senza dovere scaricare l'applicazione, di accedere da qualsiasi postazione, di avere sempre l'ultima versione aggiornata di IUCLID e di avere un backup automatico dei dati.

Guide ECHA

Si segnala che sono disponibili 5 documenti di supporto per la preparazione di dossier di registrazione che coprono nanoforme, in particolare:

E' inoltre disponibile la versione 2.0 della guida "Come preparare i fascicoli PPORD e di registrazione".

Registrazione sostanze: pubblicato l'elenco aggiornato dei Lead registrant

Pubblicato l'elenco aggiornato a maggio 2017 delle sostanze per le quali è presente un dichiarante capofila (Lead registrant).
L'elenco è un grande aiuto per quanti desiderino procedere con la registrazione.

Biocidi: pareri su 2 principi attivi

Il Comitato sui prodotti biocidi (BPC) ha adottato pareri sulle seguenti sostanze attive e tipi di prodotto:

  • L(+) lactic acid per product-types 2, 3 e 4
  • Propan-1-ol per product-types 1, 2 e 4.

Consultazione pubblica su domande di autorizzazione

ECHA ha avviato una consultazione pubblica sulle domande di autorizzazione per le sostanze:

  • Potassium chromate 232-140-5
  • Sodium chromate 231-889-5

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web di ECHA.
I commenti possono essere inviati utilizzando lo specifico modulo fino al 5 luglio 2017.

Proposta di restrizione: richiesta di commenti

ECHA richiede alle parti interessate di inviare le proprie osservazioni e presentare prove relativamente a:

Name EC number CAS number Deadline for providing input
Subject of the call
Lead in jewellery 231-100-4 7439-92-1 20/07/2017 Call for evidence to identify information necessary to review the current restriction on lead in Jewellery (Commission Regulation (EU) No 836/2012), specifically related to alternatives for the derogated articles and a possible migration limit.
Octamethylcyclotetrasiloxane (D4) Decamethylcyclopentasiloxane (D5) 209-136-7 208-764-9 556-67-2 541-02-6 03/08/2017 To identify the current uses of D4/D5 in consumer and professional products, the content of D4/D5 and emission rates from these articles, as well as other relevant information for the preparation of an Annex XV restriction dossier.

 

Consultazioni pubbliche su proposte di CLH

Avviata la consultazione pubblica sulle proposte di classificazione e di etichettatura armonizzata per le sostanze: 

Name
EC number CAS number
Start of consultation
Deadline for
commenting 
(2RS)-2-[4-(4-chlorophenoxy)-2-(trifluoromethyl)phenyl]-1-(1H-1,2,4-triazol-1-yl)propan-2-ol; mefentrifluconazole - 1417782-03-6 30/05/2017 14/07/2017
2,2-bis(bromomethyl)propane-1,3-diol 221-967-7 3296-90-0 23/05/2017 07/07/2017
Dimethyl disulphide 210-871-0 624-92-0 23/05/2017 07/07/2017
mecetronium etilsulfate; N-ethyl-N,N-dimethylhexadecan-1-aminium ethyl sulfate; Mecetronium ethyl sulphate [MES] 221-106-5 3006-10-8 30/05/2017 14/07/2017
nitric acid ... % 231-714-2 7697-37-2 25/04/2017 09/06/2017
paclobutrazol (ISO); (2RS,3RS)-1-(4-chlorophenyl)-4,4-dimethyl-2-(1H-1,2,4-triazol-1-yl)-pentan-3-ol - 76738-62-0 23/05/2017 07/07/2017
pyrithione zinc; (T-4)-bis[1-(hydroxy-.kappa.O)pyridine-2(1H)-thionato-.kappa.S]zinc 236-671-3 13463-41-7 23/05/2017 07/07/2017

 

Consultazione pubblica su principi attivi biocidi

Lanciate da ECHA le consultazioni pubbliche sulle seguenti sostanze attive come potenziali candidati alla sostituzione ai sensi del regolamento sui biocidi:

Name Product type EC number CAS number
Start date for providing information Deadline for providing information
(RS)-α-cyano-3-phenoxybenzyl (1RS,3RS;1RS,3SR)-2,2-dimethyl-3-(2-methylprop-1-enyl) cyclopropanecarboxylate (Cyphenothrin) 18 254-484-5 39515-40-7 21/04/2017 20/06/2017
Chlorfenapyr 18 - 122453-73-0 21/04/2017 20/06/2017

 

Le informazioni sono tratte da http://echa.europa.eu

E' stato pubblicato il Regolamento 2017/706 della Commissione del 19 aprile 2017 (G.U. dell'Unione Europea L104 del 20/04/2017) che modifica l'allegato VII del regolamento (CE) n. 1907/2006 («REACH») per quanto riguarda la sensibilizzazione cutanea. Il regolamento in oggetto abroga e sostituisce il regolamento (UE) 2016/1688 della Commissione in quanto quest'ultimo era stato adottato senza essere stato prima sottoposto, allo stato di progetto, al controllo del Consiglio.

La Federal Aviation Administration americana ha pubblicato una Final Rule nel Federal Register nella quale sono aumentate le sanzioni civili per violazioni delle regole FAA e dei regolamenti sui materiali pericolosi (HMR) negli Stati Uniti.

Si segnala la pubblicazione della sintesi delle decisioni della Commissione europea relative alle autorizzazioni all'immissione sul mercato per l'uso e/o all'uso di sostanze elencate nell'allegato XIV del regolamento REACH, in particolare la sostanza in questione è il Triossido di Cromo (G.U. dell'Unione Europea C172 del 31/05/2017)

E' stato pubblicato il Regolamento (UE) 2017/852 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 maggio 2017 (G.U. dell'Unione Europea L137 del 24/05/2017) sul mercurio, che abroga il regolamento (CE) n. 1102/2008.
Il presente regolamento stabilisce le misure e le condizioni relative all'uso, allo stoccaggio e al commercio del mercurio, dei composti del mercurio e delle miscele di mercurio, e alla fabbricazione, all'uso e al commercio dei prodotti con aggiunta di mercurio nonché alla gestione dei rifiuti di mercurio, al fine di assicurare un elevato livello di protezione della salute umana e dell'ambiente dalle emissioni e dai rilasci antropogenici di mercurio e di composti del mercurio.

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.