Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

mercipericolose.it

Il Portale delle Merci Pericolose

Newsletter

Trasporti, REACH, CLP
tutte le NEWS gratuite

ISCRIVITI SUBITO!

News Gennaio 2005

La traduzione dell'ADR 2005 curata dall'Ing. Benassai, Coordinatore del Comitato tecnico scientifico di Orange Project, e pubblicata da Ars Edizioni informatiche, è stata scelta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti come testo ufficiale da pubblicare in Gazzetta a cura del Poligrafico dello Stato. Il Ministero ha provveduto inoltre a fornire il volume dell'ADR 2005 (testo + cd) a tutti i Dipartimenti Trasporti Terrestri presenti in Italia.
In base alle ns. informazioni disponibili anche la Polizia Stradale, a breve termine, utilizzerà il suddetto testo attraverso la propria rete intranet.
Il 17 dicembre 2004 è stato pubblicato dall'ONU il Corrigendum n.1 al testo ufficiale dell'ADR 2005. Il documento contenente gli aggiornamenti al testo è disponibile sul sito Internet di Orange Project all'indirizzo sotto indicato.
E' stato pubblicato il Quaderno Orange Project “04”, redatto dall'Ing. Sergio Benassai, dal titolo Security: il piano di sicurezza nel trasporto stradale di merci pericolose.
Il quaderno consiste in una Guida all’applicazione delle disposizioni previste dal Capitolo 1.10 dell’ADR 2005.
Nella Guida sono indicate le specifiche azioni da intraprendere al fine di consentire una piena attuazione delle disposizioni cogenti a partire dal 1° luglio 2005.
Ricordiamo che ai fini della suddetta Guida, in accordo con l’ADR, si intende per “sicurezza” l’insieme delle misure e precauzioni da adottare per minimizzare il furto o l’uso improprio di merci pericolose che possano mettere in pericolo le persone, i beni o l’ambiente.

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea L152 del 30 aprile 2004 è stata pubblicata la direttiva 2004/73/CE recante il 29° adeguamento al progresso tecnico della direttiva 67/548/CE del Consiglio concernente la classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze pericolose.
Il 29° adeguamento comprende i seguenti allegati:
- Allegato 1A: riporta il nuovo testo previsto per la NOTA K
- Allegato 1B: riporta, in ordine crescente di N° INDEX, l’elenco delle sostanze pericolose la cui classificazione è stata modificata
- Allegato 1C: riporta, in ordine crescente di N° INDEX, l’elenco delle sostanze inserite per la prima volta nell’Allegato I della 67/548/CEE;
- Allegato 1D: riporta, in ordine crescente di N° INDEX, l’elenco delle voci soppresse e di quelle nuove che le hanno sostituite.

Gli Stati membri dovranno mettere in vigore le disposizioni della suddetta direttiva entro il 31 ottobre 2005.

Riportiamo di seguito un elenco di alcune fra le sostanze di più comune utilizzo presenti nell’Allegato 1B:
- Perossido di idrogeno soluzione (INDEX 008-003-00-9)
- Cicloesano (INDEX 601-017-00-1)
- Benzene (INDEX 601-020-00-8)
- Toluene (INDEX 601-021-00-3)
- Mesitilene (INDEX 601-025-00-5)
- N-esano (INDEX 601-037-00-0)
- Nonilfenolo / 4-nonilfenolo, ramificato (INDEX 601-053-00-8)
- 1,1-dicloroetano (INDEX 602-011-00-1)
- 1,2-diclorobenzene (INDEX 602-034-00-7)
- Fenolo (INDEX 604-001-00-2)
L’ Accordo ADR ed. 2005 è entrato in vigore per i trasporti internazionali dal 1° gennaio 2005 e diventerà cogente a partire dal 1° luglio 2005.

Ecco un breve elenco delle principali novità della nuova edizione dell’Accordo ADR:

- Security: è introdotto il concetto della “sicurezza” vista come misure da prendere per minimizzare il furto o l’utilizzazione impropria delle merci pericolose. Le merci pericolose dovranno essere consegnate solo a trasportatori identificati appropriatamente e ogni membro dell’equipaggio del veicolo che trasporta merci pericolose dovrà avere con sé un documento identificativo comprensivo di foto. Diviene obbligatoria la formazione sulla sicurezza per gli operatori coinvolti. Nel caso delle merci ad alto rischio (Tabella 1.10.5 ADR) dovranno essere adottati idonei piani di sicurezza (1.10.3.2.2 ADR)

- Modifiche ai criteri di classificazione: sono introdotte modifiche per la classificazione degli Aerosol infiammabili, le Materie infettanti, gli Inquinanti ambientali. Sono stati introdotti nuovi numeri ONU per le materie tossiche per inalazione e numeri ONU differenti per la stessa materia ma diverso stato fisico (es: Acido fosforico in soluzione UN1805, Acido fosforico solido UN3453)

- Esenzione per Quantità limitata: sono stati modificati i limiti delle “quantità limitate” (Tabella 3.4.6 ADR) in particolare la massa lorda massima di un imballaggio combinato non deve superare 30Kg

- Compatibilità chimica di imballaggi e GIR di plastica: sono stati modificati i criteri per valutare la compatibilità chimica degli imballaggi e dei GIR di plastica con le materie di riempimento assimilando queste a liquidi standard

- Etichettatura sovrimballaggio: sul sovrimballaggio dovrà essere riportata la dicitura “SOVRIMBALLAGGIO”

- Documentazione: nel documento di trasporto per imballaggi vuoti non bonificati dovrà essere riportata non più la classe ma l’etichetta/e dell’ultima merce contenuta. Nel documento di trasporto per veicoli-cisterna vuoti non bonificati dovrà essere riportata la dicitura “VEICOLO-CISTERNA VUOTO” completata dall’indicazione relativa alle ultime merci caricate come prescritto al 5.4.1.1.1. ADR. La disposizione speciale 640X dovrà comparire sul documento di trasporto solo nel caso di trasporto in cisterne ADR

- Certificato di Formazione per i conducenti (CFP) : a partire dal 1 gennaio 2007 obbligo del CFP anche per i conducenti di veicoli con massa massima ammissibile inferiore a 3,5 t

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.