Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

mercipericolose.it

Il Portale delle Merci Pericolose

Newsletter

Trasporti, REACH, CLP
tutte le NEWS gratuite

ISCRIVITI SUBITO!

News Gennaio 2015

La Legge n. 190 del 23 dicembre 2014 (Legge di Stabilità 2015, S.O.G.U. n.300 del 29.12.2014) ha soppresso dal 1/01/2015 l'art. 7 bis del DLG 21 novembre 2005, n. 286, riguardante la redazione e l'obbligo di avere a bordo dei veicoli adibiti al trasporto di cose in conto terzi una scheda di trasporto o un documento equivalente.

Con la circolare prot. 300/A/9221/14/108/44 del 31 dicembre 2014, la Direzione Centrale per la Polizia stradale del Ministero dell'Interno ha fornito delle disposizioni operative per gli addetti ai controlli su strada derivanti dall'eliminazione della scheda di trasporto.

In particolare, a partire dal 1 gennaio 2015, non può più essere richiesta al conducente l'esibizione della scheda di trasporto o dei documenti ad essa equipollenti. Restano in vigore le disposizioni che prevedono l'obbligo di tenere a bordo la documentazione della merce per finalità fiscali, di sicurezza o per altre finalità (documenti per trasporto rifiuti, merci pericolose, ecc..).

Le sanzioni per la mancanza della scheda di trasporto che sono state applicate prima del 1 gennaio 2015 restano pienamente valide ed efficaci, anche se non ancora notificate o estinte per pagamento.

Si segnala la pubblicazione:

  • del Regolamento n. 1357/2014 del 18 dicembre 2014 che sostituisce l'allegato III della direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti (G.U. dell'Unione Europea L365 del 19/12/2014). I vecchi codici H verranno sostituiti da nuove caratteristiche di pericolo per i rifiuti identificate con il codice "HP", con riferimento alla classificazione CLP delle sostanze contenute nel rifiuto stesso;
  • della Decisione 2014/955/UE del 18 dicembre 2014 che modifica la decisione 2000/532/CE relativa all'elenco dei rifiuti ai sensi della direttiva 2008/98/CE (G.U. dell'Unione Europea L370 del 30/12/2014); in particolare con questa decisione sono aggiunti tre nuovi CER, ovvero 010310 - 160307 - 190308 tutti e 3 pericolosi.

Sia il regolamento che la decisione si applicano a decorrere dal 1° giugno 2015.

E' disponibile sul sito dell'UNECE l'ADR 2015 in inglese.
Disponibile anche la traduzione dell'ADR 2015 in norvegese nonché le Istruzioni scritte conformi al 5.4.3 come modificato dall'edizione 2015 dell'Accordo ADR nelle lingue lettone e rumeno.
Si segnala, inoltre, la pubblicazione del documento Hazard assessment of ores and concentrates for marine transport, utile supporto per la corretta classificazione dei minerali ai fini del trasporto via mare alla luce delle prescrizioni del GHS.

 

Le informazioni sono tratte da www.unece.org

Scadenza REACH 2018: ecco la Roadmap di ECHA

Pubblicata la Roadmap per aiutare le aziende a pianificare le azioni in modo da non farsi trovare impreparate all'ultima scadenza per la registrazione REACH delle sostanze, fissata per il 31 maggio 2018.
Si ricorda che il termine di registrazione del 31 maggio 2018 è relativo alle sostanze preregistrate fabbricate o importate da paesi extra UE in quantitativi superiori a 1 tonnellata e inferiori a 100 tonnellate l'anno.

Consultazioni pubbliche su proposte di CLH

Avviata la consultazione pubblica sulla proposta di classificazione e dell'etichettatura armonizzata per la sostanza:

Substance name  
EC number CAS number
Start of consultation
Deadline for
commenting 
cyproconazole (iso)|(2rs,3rs;2rs,3sr)-2-(4-chlorophenyl)-3-cyclopropyl-1-(1h-1,2,4-triazol-1-yl)butan-2-ol - 94361-06-5 13/01/2015 27/02/2015
Reaction products of paraformaldehyde with 2-hydroxypropylamine (ratio 1:1) - - 20/01/2015 06/03/2015


Nuova versione di ePIC tool

E' stata rilasciata la versione 1.1 di ePIC, lo strumento messo a disposizione da ECHA all'industria per soddisfare gli obblighi dettati dal regolamento sull'assenso preliminare in conoscenza di causa (Prior Informed Consent, "PIC", regolamento (UE) n. 649/2012).
La nuova versione consente di comunicare gli effettivi quantitativi di sostanze chimiche soggette al regolamento PIC che sono stati esportati / importati nel corso del precedente anno solare, così come previsto dall'articolo 10 del regolamento PIC. Il termine ultimo per presentare tali le informazioni è il 31 marzo di ogni anno.

2014 CMR Report

Si segnala la pubblicazione del secondo report sulle sostanze cancerogene, mutagene e reprotossiche. Obiettivo dell'analisi condotta da ECHA verificare l'allineamento delle classificazioni nelle registrazioni REACH e delle notifiche CLP con la classificazione riportata nell'allegato VI del CLP, nonché individuare le sostanze che sono state autoclassificate come CMR dai registranti o dai notificanti per eventualmente prevedere una classificazione armonizzata.

 

Le informazioni sono tratte da http://echa.europa.eu

Il 1° Gennaio 2015 è entrata in vigore la 56esima edizione del manuale IATA Dangerous Goods Regulations che disciplina il trasporto via aereo di merci pericolose.
Si segnala la pubblicazione dell'addendum alla nuova edizione del DGR IATA.
Tra le modifiche l'aggiunta/modifica di State e Operator Variation e dei cambiamenti nelle istruzioni di imballaggio PACKING INSTRUCTION 565, PACKING INSTRUCTION 679, PACKING INSTRUCTION 961, PACKING INSTRUCTION 968.
Viene inoltre chiarito che per i numeri ONU UN3082 e UN3077 se si sfrutta l'esenzione di cui alla Special Provision A197 non è necessario apporre il marchio di pericoloso per l'ambiente. Infine è precisato che le etichette per le quali la linea non è di spessore 2 mm come previsto dalla nuova edizione al 7.2.2.3 sono utilizzabili fino al 31 dicembre 2016.

 

Informazioni tratte da http://www.iata.org

Si segnalano i volumi realizzati da INAL con la finalità di promuovere la conoscenza e il corretto uso dei biocidi e dei detergenti.

 

Informazioni tratte da http://www.inail.it

E' stato pubblicato il Decreto 16 dicembre 2014 del Ministero della Giustizia (GU Serie Generale n.302 del 31-12-2014) con il quale sono stati aggiornati gli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie conseguenti a violazioni al codice della strada, prevedendo in generale un aumento pari al 0,8%.

E' stato pubblicato il Regolamento (UE) N. 1342/2014 della Commissione del 17 dicembre 2014 (G.U. dell'Unione Europea L363 del 18/12/2014) recante modifica del regolamento (CE) n. 850/2004 relativo agli inquinanti organici persistenti per quanto riguarda gli allegati IV e V.
Il regolamento si applica a decorrere dal 18 giugno 2015.

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.