Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

News Febbraio 2008

Come ormai è noto dal 1° Giugno 2008 fino al 1° Dicembre 2008 sarà possibile preregistrare le sostanze Phase-in in modo da poter usufruire del regime transitorio (maggior tempo per poter effettuare la registrazione della sostanza).
Tale preregistrazione dovrà essere effettuata utilizzando l’applicazione web REACH-IT non ancora disponibile.
I dichiaranti potenziali potranno inserire direttamente le informazioni previste dall’articolo 28 del REACH utilizzando REACH-IT, ma sarà anche possibile preparare tali dati preventivamente utilizzando IUCLID 5 o sviluppando un proprio software.
Il plug-in per la preregistrazione con IUCLID 5 sarà presto disponibile, con esso potranno essere creati i file XML necessari per la preregistrazione.
Segnaliamo che sul sito ecbwbiu5.jrc.it sono scaricabili le specifiche del formato per i file XML per quanti desiderino sviluppare un proprio strumento per la creazione dei file da inviare via REACH-IT per la preregistrazione.

Segnaliamo che sul sito dell’ECHA è stata pubblicata l’attesa Guida per gli Utilizzatori a Valle (Guidance for Downstream Users). 
A livello nazionale segnaliamo che sono disponibili sul sito del Ministero della Salute le traduzioni in italiano di sette linee guida (www.ministerosalute.it).
Ricordiamo che le linee guida sono il risultato dei progetti di implementazione REACH, i cosiddetti RIPs (REACH Implementation Projects), gestiti dai servizi della Commissione Europea coinvolgendo tutte le parti interessate (Stati Membri, industria e organizzazioni non governative).
L'obiettivo di questi documenti è quello di facilitare l'attuazione del REACH, andando a chiarire alcuni argomenti delicati come la registrazione, l’identificazione delle sostanze, le disposizioni per gli intermedi, ecc.

Segnaliamo l’iniziativa del Ministero della Salute che, in veste di autorità competente per l’attuazione del Regolamento REACH, ha avviato un indagine conoscitiva dei laboratori nazionali idonei ad effettuare le prove secondo quanto previsto dal Regolamento stesso.
Ai fini del REACH, infatti, i saggi necessari per identificare le caratteristiche tossicologiche ed ecotossicologiche delle sostanze chimiche dovranno essere effettuati obbligatoriamente in GLP (Good Laboratory Practice – Buona Pratica di Laboratorio BPL).
Come ha chiarito il Ministero, lo scopo dell’indagine è duplice: da una parte, comprendere l’effettiva potenzialità dei laboratori presenti sul territorio nazionale ad effettuare i test previsti dal REACH, dall’altra stimolare nuovi laboratori a mettersi in condizione di operare in GLP nella consapevolezza che il REACH è anche un’opportunità da sfruttare, nell’interesse del sistema Italia.
La compilazione del questionario deve essere effettuata entro il 15 aprile 2008.
Maggiori informazioni sul sito del Ministero della Salute www.ministerosalute.it
E’ stato pubblicato sul sito dello IATA (www.iata.org) l’ADDENDUM al Dangerous Goods Regulations IATA 49esima edizione.
In particolare con tale ADDENDUM sono introdotte modifiche/integrazioni alle Operator variations (Sezione 2.9.4) e alle Packing Instruction 200 e 910 (Sezione 5).
Addendum DGR 2008.pdf

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.