Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP GHS  RoHS Biocidi

mercipericolose.it

Il Portale delle Merci Pericolose

Newsletter

Trasporti, REACH, CLP
tutte le NEWS gratuite

ISCRIVITI SUBITO!

News Febbraio 2011

Si ricorda che entro il 1° Marzo deve essere effettuata la comunicazione ai sensi dell’articolo 5 del Decreto Legislativo n.161/2006 relativamente ai quantitativi di pitture e vernici immesse sul mercato durante l’anno 2010.

L’articolo 5 del D.Lgs. 161/2006, come modificato dal D.Lgs. 33/2008, stabilisce che: “i soggetti che effettuano i controlli relativi al rispetto del presente decreto, nonché la Stazione Sperimentale per le industrie degli Oli e dei Grassi, per i soggetti che versano i contributi di cui all'articolo 8, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 29 Ottobre 1999, n. 540, e, per il tramite delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, i soggetti che immettono sul mercato i prodotti elencati nell'allegato I trasmettono al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, entro il 31 Marzo 2008 e, successivamente, entro il 1° Marzo di ciascun anno, i dati e le informazioni previsti all'allegato IV, riferiti all'anno civile precedente“.

Come specificato nel sito della Stazione Sperimentale per le industrie degli Oli e dei Grassi (SSOG) sono tenute ad inviare i dati richiesti unicamente alla SSOG, le sole imprese produttrici di pitture e vernici, contribuenti SSOG (in base all’articolo 8, comma 1, lettera b del d.lgs  29/10/1999 n. 540) e obbligate, in ragione della tipologia dei loro prodotti, alla comunicazione di cui all’oggetto.

Sempre sul sito della Stazione Sperimentale per le industrie degli Oli e dei Grassi (SSOG) è precisato che la finestra temporale per l’esecuzione delle dichiarazioni si aprirà il 1° Febbraio e si chiuderà il 26 Febbraio di ogni anno; per ragioni organizzative e gestionali non prenderanno in considerazione dichiarazioni pervenute al di fuori delle specificato intervallo temporale.

Anche l’Italia ha firmato l’Accordo multilaterale M222.
L’accordo in questione introduce importanti deroghe alla raccolta e al trasporto di rifiuti.
Le deroghe interessano sia la classificazione che la scelta e l’etichettatura degli imballaggi che la redazione del documento di trasporto.

Tra le principali deroghe segnaliamo:

  • imballaggio: per i rifiuti con gruppo di imballaggio III e alcuni di gruppo di imballaggio II (specificati nell’allegato all’accordo) è possibile utilizzare imballaggi per cui il termine di omologazione sia scaduto, o non testati, anche se presentano rigonfiamenti e ammaccature (a patto di rispettare le condizioni di sicurezza di cui al 4.1.1 ADR);
  • marcatura: non è richiesta l’apposizione del marchio di pericolo per l’ambiente.


L’accordo è valido fino al 1° agosto 2015 per trasporti:

  • nazionali;
  • internazionali diretti in uno degli altri paesi che hanno sottoscritto l’accordo multilaterale M222, ovvero ad oggi: Austria, Liechtenstein e Repubblica Ceca.


Per una panoramica di tutti gli accordi in deroga firmati dall’Italia si rimanda al sito UNECE www.unece.org.

 

Scarica l'Accordo Multilaterale M222

Tra le novità dall'ECHA: aggiunte otto nuove sostanze in candidate list, pubblicata nuova bozza linea guida sulle sostanze negli articoli, aggiornato il Regolamento sui metodi di prova...

E' stato pubblicato il corso "Trasporto rifiuti e merci pericolose, tra SISTRI, D.Lgs. n. 205/2010 e ADR 2011" sotto la Direzione Scientifica del Dott. Stefano Maglia, che si svolgerà a Milano il 16 marzo 2011.

Il modulo è destinato a consentire a tutti gli interessati di segnalare all'Agenzia Europea gli eventuali errori nella tabella 3.1 dell'Allegato VI del CLP.

 

A seguito dell'entrata in vigore del Regolamento n. 1272/2008 (CLP) a partire dal 20 gennaio 2009, le Autorità competenti degli Stati membri e l'industria possono proporre l'armonizzazione della classificazione ed etichettatura delle sostanze pericolose.

Successo dell'iniziativa di Flashpoint rivolta a tutti gli operatori pubblici e privati per la consultazione gratuita della traduzione in italiano dell’Accordo ADR edizione 2011 curata dal Dott. Gabriele Scibilia.

Pubblicata la Decisione della Commissione del 14 gennaio 2011...

 

Sottocategorie

2018 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502
Sedi: Pisa - Monza - Padova
Sede legale:
Via Norvegia, 56 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782

Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Informiamo che è stata modificata la nostra privacy policy a seguito dell'entrata in vigore del Reg. UE 679/2016 (GDPR), la preghiamo di prenderne visione al link http://www.flashpointsrl.com/disclaimer

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.