Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

News Febbraio 2016

E' stata pubblicato il Regolamento (UE) 2016/217 della Commissione del 16 febbraio 2016 (G.U. dell'Unione Europea L40 del 17/02/2016) recante modifica della voce 23 dell'allegato XVII del regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), per quanto riguarda il cadmio e i suoi composti nelle pitture.

Il 1° Gennaio 2016 è entrata in vigore la 57esima edizione del manuale IATA Dangerous Goods Regulations che disciplina il trasporto via aereo di merci pericolose.
Si segnala la pubblicazione dell'addendum alla nuova edizione del DGR IATA.
Oltre a modifiche per le Operator Variation/State variation, con l'addendum sono introdotte importanti modifiche relative al trasporto delle pile al Litio ionico UN3480 e pile al litio metallico UN3090.

 

Informazioni tratte da http://www.iata.org

E' stata pubblicata la Comunicazione 2016/C 014/04 con la quale sono stati aggiornati i metodi di prova per dimostrare la conformità degli articoli relativamente alle restrizioni indicate alla voce 27 dell'allegato XVII REACH sul rilascio di nickel (G.U. dell'Unione Europea C14 del 15/01/2016).
In particolare:

  • la norma EN 1811:2011+A1:2015 contiene il metodo di prova di riferimento per il rilascio di nichel da tutte le parti che vengono inserite in parti perforate del corpo umano e da articoli destinati a venire in contatto diretto e prolungato con la pelle;
  • la norma EN 12472:2005+A1:2009 è relativa al metodo per la simulazione dell'usura e della corrosione per la determinazione del rilascio di nichel da articoli ricoperti;
  • la norma EN 16128:2011 contiene il metodo di prova di riferimento per il rilascio di nickel da quelle parti di montature per occhiali e occhiali da sole destinate a venire a stretto e prolungato contatto con la pelle.

La Commissione Europea ha notificato al World Trade Organization una proposta di modifica del regolamento CLP. In tale proposta è prevista l'aggiunta del nuovo allegato VIII "HARMONISED INFORMATION RELATING TO EMERGENCY HEALTH RESPONSE" al regolamento CLP che definirà i requisiti di presentazione dei dati ai sensi dell'articolo 45 CLP.

Il documento, che dovrebbe essere applicabile dal 1 Luglio 2019, prevede tempistiche diverse per il rispetto del nuovo allegato VIII in caso di miscele per uso industriale (entro il 1 Luglio 2023), per uso professionale (1 Luglio 2020) o per uso da parte del consumatore (1 Luglio 2019).

Pubblicato il Decreto n.977 del 16/02/2016 con cui la Regione Lombardia ha approvato il documento "Linee guida per la verifica di conformità delle schede dati di sicurezza (SDS) ai sensi dei Regolamenti n. 1907/2006 (REACH) e n. 1272/2008 (CLP)" elaborato dal Laboratorio "Rischio Chimico".
Tale documento costituisce uno strumento per la verifica della conformità delle SDS ai regolamenti REACH e CLP sia per le imprese, ovvero i fornitori di sostanze o miscele, sia per le Aziende Sanitarie Locali (ASL), ora Agenzia di Tutela della Salute (ATS), che le controllano.

L'Italia ha firmato 3 accordi multilaterali, nel dettaglio:

  • Accordo Multilaterale M286: prevede la possibilità di non osservare le restrizioni relative al passaggio nelle gallerie di cui alla sezione 1.9.5.3.6 dell'ADR, per le materie attribuite alla prima rubrica della tabella A del capitolo 3.2 dei numeri ONU 2814 e 2900, e a quelle dei numeri ONU 3077 e 3082. Il mittente deve aggiungere sul documento la dicitura «Trasporto secondo la sezione 1.5.1 dell'ADR (M286)».
    L'Accordo M286 è stato fortemente voluto da Assovernici che ne ha richiesto l'adozione al MIT con il supporto di Flashpoint.
    L'accordo ha validità fino al 31 dicembre 2016 per trasporti in tutti i Paesi che lo hanno sottoscritto e anticipa un'esenzione che sarà prevista dall'edizione 2017 dell'ADR.

  • Accordo Multilaterale M285: prevede, in deroga al punto 3 delle Disposizioni Supplementari dell'Istruzione di imballaggio P909, la possibilità di non confezionare in un imballaggio esterno un'apparecchiatura che contiene pile o batterie al litio assegnate ai numeri UN 3090, 3091, 3480 o 3481. Tale deroga si applica, indipendentemente dalle dimensioni dell'apparecchiatura, quando il trasporto è ai fini dello smaltimento o del riciclo e a condizione che le celle e le batterie siano sufficientemente protette dalla stessa apparecchiatura all'interno della quale sono installate. L'Accordo Multilaterale M285 ha validità fino al 31 dicembre 2016 per trasporti in tutti i Paesi che lo hanno sottoscritto.

  • Accordo Multilaterale M276 relativo alla costruzione di veicoli FL e OX che utilizzano il gas naturale liquefatto (LNG) come combustibile per la loro propulsione; ha validità fino al 31 dicembre 2016.

Per una panoramica di tutti gli accordi in deroga firmati dall'Italia si rimanda al sito UNECE.

Si segnala, inoltre, che sono disponibili sul sito dell'UNECE le Istruzioni scritte in bulgaro conformi al 5.4.3 come modificato dall'edizione 2015 dell'Accordo ADR.

Consultazione pubblica su domande di autorizzazione

ECHA ha avviato una consultazione pubblica su 27 domande di autorizzazione che coprono 39 usi di:

  • composti del cromo VI
  • 1,2-dicloroetano (EDC) e
  • Diglyme.

Maggiori informazioni sugli usi per i quali viene richiesta l'autorizzazione, nonché la descrizione della funzione della sostanza, scenari di esposizione, le possibili alternative individuate dai richiedenti sono disponibili sul sito web di ECHA.
I commenti possono essere inviati utilizzando lo specifico modulo fino al 6 aprile 2016.
ECHA ha diffuso un webinar come aiuto alle aziende per l'invio di informazioni nella fase di consultazione pubblica, dal titolo "Applications for authorisation: How to respond during public consultation".

Controllo Dossier di registrazione: aggiornato elenco sostanze "nel mirino"

ECHA ha integrato l'elenco delle sostanze per le quali, con ogni probabilità, sarà condotto un controllo di conformità del dossier di registrazione. E' raccomandato ai registranti interessati di aggiornare, se necessario, il dossier entro l'11 aprile 2016. Merita sottolineare che l'elenco è solo indicativo in quanto ECHA può decidere di controllare qualsiasi dossier in qualsiasi momento.

Ridefinizione sostanze attive generate in sito: si avvicina la scadenza di notifica

Lo scorso anno i principi attivi generati in situ sono stati ridefiniti per specificare i precursori da cui si generano. I fornitori di principi attivi generati in situ da altri precursori attualmente non supportati nel programma di riesame devono richiedere che il loro sistema precursore-sostanza attiva venga incluso nel programma di revisione. Con l'avvicinarsi della scadenza per effettuare tale notifica ECHA ha pubblicato una nota chiarificatrice.

Consultazioni pubbliche su proposte di CLH

Avviata la consultazione pubblica sulla proposta di classificazione e dell'etichettatura armonizzata per le sostanze:

Name  
EC number CAS number
Start of consultation
Deadline for
commenting 
colecalciferol, vitamin D3 200-673-2 67-97-0 22/01/2016 07/03/2016

 

 

Le informazioni sono tratte da http://echa.europa.eu

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.