Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

mercipericolose.it

Il Portale delle Merci Pericolose

Newsletter

Trasporti, REACH, CLP
tutte le NEWS gratuite

ISCRIVITI SUBITO!

News Marzo 2002

A partire dal mese di marzo 2002 Flashpoint presenta in rete News sempre più frequentemente aggiornate in base a nuove disposizioni legislative nazionali e comunitarie, anticipazioni, indiscrezioni, eventi, corsi, avvenimenti inerenti il mondo delle merci pericolose.
Riportiamo copia delle slides presentate dal Dott. Scibilia nel suo intervento al convegno sulla gestione trasporto delle merci pericolose svoltosi a Milano il 6-7-8 Febbraio 2002.
Nell' analisi approfondita del Codice Civile, Decreto Legislativo n.40/2000 e altre disposizioni legislative pertinenti si individuano le responsabilità del Consulente per la Sicurezza dei Trasporti di Merci Pericolose e del Capo dell'Impresa.
Dispensa seminario IRI 07.02.02.doc
Il Comitato centrale dell'Albo degli autotrasportatori finanzierà i primi dieci progetti relativi alla realizzazione di aree di sosta lungo la rete autostradale.
Segnaliamo che nelle aree di sosta almeno il 10% degli stalli complessivi sarà riservato ai veicoli che trasportano merci pericolose.
Questi stalli dovranno essere dotati di impianto antincendio.
Si prevede inoltre la presenza di un impianto di lavaggio cisterne in ogni area di sosta.
Tra le norme principali del regolamento sulla circolazione nel traforo del Monte Bianco segnaliamo che vige il divieto assoluto di accesso al traforo per:
Art. 2 lettera c:
I veicoli o insieme di veicoli che trasportano merci pericolose ai sensi dell’accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR), ad eccezione di quelli che trasportano merci imballate in quantità limitate “ così come definite dal marginale 10010 dell’ADR 1999 o al paragrafo 1.1.3.4.2 dell’ADR 2001”.
Art.2 lettera e:
I veicoli che trasportano carburante oltre a quello contenuto nei serbatoi fissi dei veicoli stessi (ai sensi del marginale 2301a dell’ADR 1999 o del paragrafo 1.1.3.3 dell’ADR 2001).
Con la pubblicazione del suddetto decreto viene modificato il D.Lgs. n.626/94.
Nel testo del decreto Vi segnaliamo il comma 4 dell'articolo 60 bis che prevede l'applicabilità del dispositivo di legge anche alla fase del trasporto di agenti chimici pericolosi.
Art. 60-bis c.4
Le disposizioni del presente titolo si applicano altresì al trasporto di agenti chimici pericolosi, fatte salve le disposizioni specifiche contenute nei decreti ministeriali 4 settembre 1996, 15
maggio 1997, 28 settembre 1999 e decreto legislativo 13 gennaio 1999, n. 41, di attuazione della direttiva 94/55/CE, nelle disposizioni del codice IMDG del codice IBC e nel codice IGC, quali definite dall'articolo 2 della direttiva 93/75/CEE, nelle disposizioni dell'accordo europeo relativo al trasporto internazionale di merci pericolose per vie navigabili interne (ADN) e del regolamento per il trasporto delle sostanze pericolose sul Reno (ADNR), quali incorporate nella normativa comunitaria e nelle istruzioni tecniche per il trasporto sicuro di merci pericolose emanate alla data del 25 maggio 1998.
98.24.ce.pdf
L'allegato al decreto legislativo n. 41 del 1999, relativo al trasporto di merci pericolose su ferrovia, e' modificato conformemente all'allegato al suddetto decreto che ne costituisce parte integrante.D.M.27.02.02.RID.doc
La legge pubblicata nella gazzetta ufficiale francese il giorno 4 gennaio 2002, ha il titolo seguente :
' LOI no 2002-3 du 3 janvier 2002 relative à la sécurité des infrastructures et systèmes de transport, aux enquêtes techniques après événement de mer, accident ou incident de transport terrestre ou aérien et au stockage souterrain de gaz naturel, d'hydrocarbures et de produits chimiques ',
ed aggiorna le sanzioni amministrative nei confronti di coloro che infrangono le prescrizioni A.D.R.
Segnaliamo la particolare severità delle sanzioni a carico degli autisti che non rispettano la distanza di sicurezza (50 m.) all'interno dei tunnel: in questo caso è previsto anche l'arresto fino a sei mesi oltre a 3.750 Euro di multa.
Le sanzioni amministrative previste per le infrazioni alle prescrizioni dell' Accordo A.D.R. possono arrivare ad un massimo di 30.000 Euro.
Vi indichiamo, qui di seguito, l'indirizzo in cui potete reperire il testo completo della legge.


Nel Decreto sono riportate disposizioni per talune materie pericolose, trasportate per ferrovia, non regolate dal D.Lgs. 13 gennaio 1999 n.41.
Negli allegati sono riportate le prescrizioni generali per l'ammissione al trasporto ferroviario delle merci pericolose in servizio nazionale (A), le norme integrative per il trasporto di merci pericolose su navi traghetto (B), su strada ordinaria (C), per il trasporto di materie della classe 1 (D) e classe 7 (E).DECRETO 27 febbraio 2002.doc
La circolare MOT 2/F della Direzione Generale della Motorizzazione e della Sicurezza del Trasporto Terrestre riporta l' elenco degli Enti ed Organizzazioni accreditati ai sensi del D.M. 15/05/97 aggiornato al 28/02/2002. Nell'elenco sono riportate, per la prima volta, le sedi accreditate dell' AES (Associazione Esperti Sicurezza): Agrigento, Bergamo, Frosinone, Bientina (PI), Busto Arsizio (VA) e Vicenza.circ.04.03.02.pdf

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.