Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

mercipericolose.it

Il Portale delle Merci Pericolose

Newsletter

Trasporti, REACH, CLP
tutte le NEWS gratuite

ISCRIVITI SUBITO!

News Giugno 2004

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea L152 del 30 aprile 2004 è stata pubblicata la direttiva 2004/73/CE recante il 29° adeguamento al progresso tecnico della direttiva 67/548/CE del Consiglio concernente la classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze pericolose.
Gli Stati membri metteranno in vigore le disposizioni della suddetta direttiva entro il 31 ottobre 2005.
Con il D.M. 10 giugno 2004 si apportano modifiche al D.M. 15 maggio 1997 ; le principali modifiche riguardano:
- il criterio di qualificazione dei docenti ADR nelle sedi autorizzate;
- l'indicazione degli organismi che possono svolgere i corsi di formazione professionale ADR agli autisti;
- la consegna del C.F.P. ADR , effettuata al termine dell'esame di idoneità;
- scompare il gravoso limite temporale dei 15 giorni per la notifica del corso all'ufficio provinciale del D.T.T. e per la richiesta di effettuazione dell'esame di idoneità.
DM_I&T_10_06_04.pdf
Con il D.M. 10 giugno 2004 si apportano modifiche al D.M. 6 giugno 2000 rivedendo il criterio di valutazione dei candidati che intendono conseguire il certificato di formazione professionale in ottemperanza alle disposizioni del D. Lgs. n.40/2000.
Nel suddetto decreto vengono, tra l'altro, definite le procedure e le modalità per lo svolgimento degli esami per il rinnovo del certificato di formazione professionale. Gli esami saranno limitati al solo questionario con le stesse procedure previste per il primo rilascio.


DM_I&T_10_06_04b.pdf
Con il suddetto decreto si individuano le competenze delle strutture che operano l'approvazione di imballaggi, di GIR e di grandi imballaggi (vedi segnalazione nelle News di Maggio 2004).
In pratica il centro superiore ricerche e prove autoveicoli e dispositivi ed i centri prova autoveicoli si occupano di:
a) il rilascio e la revoca dell'approvazione del tipo degli imballaggi e dei grandi imballaggi, nonchè dell'omologazione dei GIR;
b) l'effettuazione delle previste prove per il rilascio delle approvazioni degli imballaggi, grandi imballaggi ed omologazioni di GIR;
c) la verifica della conformità degli imballaggi, dei grandi imballaggi e dei GIR alle prescrizioni previste dall'ADR.
mentre gli uffici periferici del Dipartimento per i trasporti terrestri e per i sistemi informativi e statistici si occupano di:
a) l'effettuazione delle prove e verifiche iniziali per la immissione in servizio, le ispezioni periodiche e le ispezioni straordinarie dei GIR omologati.
Segnaliamo che la validità massima delle approvazioni e delle omologazioni è stata fissata in un periodo di cinque anni e che i fabbricanti dovranno possedere una certificazione del sistema qualità relativamente alla fabbricazione e al ricondizionamento degli imballaggi, GIR e grandi imballaggi.
Ricordiamo che le procedure, contenute nel decreto 10 giugno 2004, riguardano esclusivamente gli imballaggi, GIR e grandi imballaggi destinati al trasporto su strada di merci pericolose senza che nel suddetto decreto sia minimamente affrontata la problematica da un punto di vista intermodale riferendosi anche al RID, IMDG Code e ICAO/IATA.
DD_10_06_04.pdf
Sulla G.U. dell’Unione Europea L 178 del 17 luglio 2003 è stata pubblicata la direttiva 2003/53/CE recante la ventiseiesima modifica alla direttiva 76/769/CEE relativa alle restrizioni in materia di immissione sul mercato ed uso di talune sostanze e preparati pericolosi.
La direttiva in oggetto, considerata la pericolosità per l’ambiente del Nonilfenolo e del Nonilfenolo etossilato nonchè l’effetto prodotto dal contatto cutaneo diretto e prolungato con il Cemento, limita l’immissione sul mercato e l’impiego di queste tre sostanze al fine di garantire la tutela dell’ambiente e della salute umana.
2003_53_ce.pdf

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.