Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

News Giugno 2006

In occasione della pronuncia della Corte Costituzionale in merito al D.Lgs. 152/2006 siamo a ricordare i nuovi riferimenti normativi per quanto riguarda i Composti Organici Volativi (COV).
Come ormai noto, il D.Lgs. 3 aprile 2006 n. 152 dalla sua entrata in vigore (29 aprile 2006) ha sostituito gran parte delle norme nazionali in materia ambientale.
In particolare, nella parte quinta, vengono dettate le norme in materia di tutela dell'aria e di riduzione delle emissioni in atmosfera.
L’allegato III alla parte quinta stabilisce, relativamente alle emissioni di composti organici volatili:
- i valori limite di emissione,
- le modalità di monitoraggio e di controllo delle emissioni,
- i criteri per la valutazione della conformità dei valori misurati ai valori limite e
- le modalità di redazione del piano di gestione dei solventi.
Il decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio 16 gennaio 2004, n. 44 (recepimento della direttiva 1999/13/CE relativa alla limitazione delle emissioni di composti organici volatili di talune attività industriali) è stato abrogato anche se restano sostanzialmente immutate le prescrizioni in esso previste.
In particolare, segnaliamo che restano invariate le definizioni di “composto organico”, “composto organico volatile (Cov)” e “solvente organico”, nonché le attività e i relativi limiti di emissione che rientrano nell’ambito di applicazione della norma.DLgs 152_2006_PARTE QUINTA.pdf
E’ stata pubblicata la Deliberazione n. 44 del 22 marzo 2006 (G.U. n. 140 del 19/6/2006)
recante il Piano della logistica.
Tale piano si pone quale riferimento chiave per ogni azione strategica nel comparto delle infrastrutture e del territorio e costituirà il riferimento portante per l'utilizzo delle risorse.DELIBERAZIONE 22 marzo 2006.pdf
Sono stati pubblicati 4 Decreti del Ministero della Salute datati 7 marzo 2006 (G.U. n. 116 del 20-5-2006 Suppl. Ord. 124) relativi all’inclusione di sostanze attive nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194.
Le sostanze attive in questione sono:

- clorpirifos, clorpirifos metile, mancozeb, maneb e metiram (in attuazione della direttiva 2005/72/CE della Commissione del 21 ottobre 2005)

- clorotalonil, clorotoluron, cipermetrina, daminozide e tiofanato metile (in attuazione della direttiva 2005/53/CE della Commissione del 16 settembre 2005)

- MCPA e MCPB (in attuazione della direttiva 2005/57/CE della Commissione del 21 settembre 2005)
- tribenuron (in attuazione della direttiva 2005/54/CE della Commissione del 19 settembre 2005) 

I testi dei decreti in oggetto sono disponibili nella sezione "LEGGI E DECRETI in Classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze e preparati pericolosi"
E’ stata pubblicata la Direttiva 2006/50/CE (G.U. dell’Unione Europea L142 del 30/05/2006) che modifica gli allegati IV A e IV B della direttiva 98/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa all’immissione sul mercato dei biocidi.
Gli allegati IV A e IV B della direttiva 98/8/CE stabiliscono i requisiti dei fascicoli che i richiedenti devono presentare per, rispettivamente, l’inclusione di una sostanza attiva costituita da microrganismi, ivi compresi virus e funghi, nell’allegato I o I A di detta direttiva e, per l’autorizzazione di un biocida a base di preparazioni di tali microrganismi, ivi compresi virus e funghi.
Direttiva_2006_50_ce.pdf
E’ stato pubblicato il Decreto Del Presidente Della Repubblica 11 aprile 2006, n. 205 (G.U. n. 130 del 7/6/2006) recante modalità di ripartizione e di erogazione dei fondi per l'innovazione del sistema dell'autotrasporto merci, dello sviluppo delle catene logistiche e del potenziamento delle intermodalità.DPR_11_04_06_n205.pdf
Il Marittime Safety Committee (MSC) ha approvato l’emendamento 33-06 del Codice IMDG, che regolamenta il trasporto via mare delle merci pericolose.
Il Codice IMDG emendato potrà essere adottato dai vari governi su base volontaria dal 1° gennaio 2007 e diventerà obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2008.

Le principali modifiche del nuovo emendamento riguardano:
- UN 1040 (OSSIDO DI ETILENE CON AZOTO fino ad una pressione totale di 1 MPa (10 bar) a 50°C)
- UN 2211 (POLIMERI ESPANSIBILI IN GRANULI sviluppanti vapori infiammabili)
- UN 3314 (MATERIA PLASTICA PER STAMPAGGIO in pasta, fogli o cordoni estrusi, sviluppanti vapori infiammabili)
- UN 1942 (Nitrato di ammonio) e UN 2067 (Fertilizzante al Nitrato di ammonio)
- disposizioni di segregazione per gli acidi e gli alcali di classe 8 quando non in quantità limitata
- l'imballaggio degli articoli che contengono le merci pericolose in quantità limitata.
Segnaliamo che è disponibile l’elenco dei montatori e delle officine autorizzate (Art. 3, comma 5 DM n. 361/2003) all’installazione ed alla riparazione dei tachigrafi digitali.
Si evidenzia che nell'elenco formato dall'Unioncamere (www.unioncamere.net) figurano sia i Centri tecnici abilitati esclusivamente alle attività di primo montaggio, installazione e attivazione durante il processo di fabbricazione, sia i Centri tecnici abilitati a tutte le operazioni necessarie sul Tachigrafo Digitale (montaggio, installazione, attivazione, taratura, riparazione e sostituzione). Nella consultazione dell'elenco è necessario, quindi, prendere visione della colonna "Annotazioni" per avere l'informazione esatta delle attività, cui ogni singolo Centro tecnico è abilitato con l'autorizzazione rilasciata dal Ministero delle Attività Produttive.
L’elenco è in aggiornamento costante; la pubblicazione potrebbe, quindi, non fotografare la situazione aggiornata.
ELENCO CENTRI TECNICI AUTORIZZATI.pdf

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.