Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

News Luglio 2005

E’ stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 20 maggio 2005 (G.U. n. 167 del 20/07/2005). Con tale decreto sono stati determinati gli incentivi e i contributi al trasporto ferroviario combinato e di merci pericolose, ai sensi degli articoli 8 e 13 del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 2004, n. 340.DM TRASPORTI 20 05 05.pdf
E’ stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 6 maggio 2005 (G.U. n. 167 del 20/07/2005). Con tale decreto è stata recepita la direttiva 2004/112/CE della Commissione del 13 dicembre 2004, che adegua al progresso tecnico la direttiva 95/50/CE del Consiglio, sull'adozione di procedure uniformi, in materia di controllo dei trasporti su strada di merci pericolose.
La novità principale sta nell’individuazione di tre categorie di rischio; alla categoria I sono associati i rischi più seri e di norma conduce al fermo del veicolo.
DM TRASPORTI 06 05 05.pdf
E' stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 20 giugno 2005 (G.U. n. 157 del 08/07/2005) che modifica il decreto del 13 gennaio 2004, recante procedure per il rilascio dell'autorizzazione all'imbarco e trasporto marittimo e per il nulla osta allo sbarco e al reimbarco su altre navi (Transhipment) delle merci pericolose (Decreto n. 36/2004).
Al punto 5.1 dell'Allegato al suddetto decreto è stabilito che per essere imbarcati i veicoli stradali devono essere in possesso di un documento attestante la rispondenza del punto 5 della risoluzione IMO A.581 (14) rilasciato dall'Amministrazione del Paese di immatricolazione o da Organismi autorizzati dalla stessa. Questa disposizione era immediatamente operativa per i veicoli cisterna e per i veicoli trasportanti esplosivi; per tutti gli altri veicoli l'obbligo doveva entrare in vigore dal 15/02/2005. Con la pubblicazione del Decreto in questione è stata prorogata questa ultima scadenza alla data del 31 Ottobre 2005 a causa delle difficoltà connesse al rilascio della certificazione da parte degli organismi tecnici competenti.DM TRASPORTI 20 06 05.pdf
E' ora disponibile l'ADDENDUM III al Dangerous Goods Regulations IATA 46esima edizione. In tale ADDENDUM sono introdotti dei cambiamenti ai criteri di classificazione delle sostanza infettive e due nuove Operator variations (CI-04 CHINA AIRLINES; US US AIRWAYS). AddendumIII DGR IATA46th.pdf
E' stato pubblicato il Regolamento (CE) n. 1084/2005 (G.U. dell'Unione Europea L178 del 9/7/2005) che modifica il regolamento (CE) n. 2032/2003 relativo alla seconda fase del programma decennale di cui all'articolo 16, paragrafo 2, della direttiva 98/8/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa all'immissione sul mercato dei biocidi.Regolamento CE 1048-2005.pdf
E' stato pubblicato il Decreto del Presidente della Repubblica n. 134 del 6 giugno 2005 (G.U. n. 163 del 15/07/2005) che detta i requisiti per l'imbarco, il trasporto e lo sbarco di merci pericolose per le navi mercantili. Tale DPR all'Articolo 3 prevede che ogni trasporto di merci pericolose debba essere effettuato in conformità alle prescrizioni del codice IMDG. Per la navigazione nazionale, l'Amministrazione può adottare misure che consentano l'equivalenza alle prescrizioni del codice IMDG, purchè tali equivalenze siano efficaci quanto le suddette prescrizioni e garantiscano lo stesso livello di sicurezza.DPR 06 06 05 n134.pdf
Il 14 Settembre 2005 si terrà a Bologna, presso il Quartiere fieristico di Fiera Ambiente Lavoro, il Convegno gratuito “Trasporto intermodale di merci pericolose”.
Gli esperti del settore illustreranno le difficoltà dovute ad una ancora incompleta armonizzazione delle normative che disciplinano le diverse modalità di trasporto (ADR, RID, ADN, ICAO, IMDG Code), indicando le possibili soluzioni.
Durante il convegno sarà presentata la prima traduzione italiana del Codice IMDG per il trasporto marittimo, curata dal Comitato Orange Project.
E’ stato pubblicato il Decreto-Legge del 30 giugno 2005 (GU n. 151 del 1/07/05) recante disposizioni urgenti per assicurare la funzionalità di settori della pubblica amministrazione.
Tra le molteplici disposizioni contenute in detto decreto segnaliamo quanto riportato all’articolo 11 - Conferimento in discarica dei rifiuti.
Tale articolo dispone che le scadenze previste dall’articolo 17, commi 1, 2 e 6 lettera a) del decreto legislativo 13 gennaio 2003, n. 36 (Attuazione della direttiva 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti) siano prorogate al 31 dicembre 2005.
In particolare, quindi, le discariche già autorizzate al 27 marzo 2003 possono continuare a ricevere i rifiuti per cui sono autorizzate fino al 31 dicembre 2005.

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.