Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

News Luglio 2008

E’ in fase di discussione la proposta di decisione che ha per oggetto la gestione dei rischi del diclorometano (DCM) e l'inclusione a tal fine di questa sostanza nell'allegato I della direttiva 76/769/CEE.
La decisione intende disciplinare l'immissione sul mercato e l'uso di svernicianti a base di DCM destinati alle tre categorie di impieghi (industriali, professionali e domestici).
La direttiva 76/769/CEE sarà abrogata con effetto dal 1° giugno 2009 dal regolamento REACH, per questo è stato valutato più appropriato modificare l'allegato I della direttiva 76/769/CEE con una decisione che con una direttiva, dato che le restrizioni proposte sarebbero recepite nelle legislazioni nazionali solo pochi mesi prima dell'abrogazione della direttiva 76/769/CEE oppure soltanto dopo.PROPOSTA DICLOROMETANO.pdf
Lo scorso 16 luglio la Commissione Europea ha presentato una proposta di regolamento per revisionare lo schema per l’assegnazione del marchio Ecolabel.
La proposta prevede un aumento del numero di prodotti coperti da questo marchio e una riduzione dei costi e della burocrazia per ottenerlo.
Si allega la proposta di regolamento e le domande e risposte tratte dal sito http://ec.europa.euQeA Ecolabel.pdf
Si segnala la pubblicazione sulla GU n. 145 del 23-6-2008 del comunicato 23 Giugno 2008 del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.
In tale comunicato è riportato un elenco dei presidi medico-chirurgici registrati o di cui sia stata autorizzata la variazione dell'autorizzazione all'immissione in commercio dal 1° gennaio al 31 dicembre 2007.
Da oggi, 23 luglio, il portale REACH-IT è finalmente funzionante anche per l’invio di pre-registrazioni bulk contenenti fino a un massimo di 500 sostanze.
Si allega il Manuale “Data Submission Manual 6 Submission of bulk pre-registrations (RELEASE 1)”.bulk_submission_manual_20080722.pdf
L’allegato IV e l’allegato V del Regolamento 1907/2006 rivestono un ruolo importante nel REACH in quanto introducono delle esenzioni dall’obbligo di registrazione.
Come in precedenza segnalato tali allegati sono in corso di revisione, e le modifiche non sono ancora state pubblicate sulla G.U. dell’Unione Europea.
In considerazioni dell’impatto che può avere per un azienda poter o meno usufruire delle esenzioni dall’obbligo di registrazione è molto importante conoscere la versione modificata di questi allegati:segnaliamo perciò il progetto di Regolamento come reso noto dal Consiglio dell’Unione europea.Progetto Modifica All_IV_V.pdf
E’ stato pubblicato il Decreto Ministero della Salute del 31 Marzo 2008 (GU n. 147 del 25/06/2008) relativo ai prodotti fitosanitari, che recepisce la direttiva 2007/73/CE della Commissione e aggiorna il decreto del Ministro della Salute 27 agosto 2004, concernente i limiti massimi di residui delle sostanze attive nei prodotti destinati all'alimentazione (Diciottesima modifica.)DM_SALUTE 31_03_08.pdf
E’ stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 24 Giugno 2008 (G.U. n. 167 del 18/07/2008) che tratta della classificazione di merci pericolose ai fini del trasporto marittimo.
Considerato che il paragrafo 2.5.3.2.5 del Codice IMDG stabilisce che la classificazione dei perossidi organici non elencati nel Codice stesso deve essere fatta dall'autorità competente del Paese di origine, con il decreto in oggetto vengono classificati alcuni perossidi organici ai fini del trasporto marittimo.
I prodotti elencati e classificati negli allegati 1, 2, 3 e 4 al decreto in oggetto sono ammessi al trasporto marittimo in imballaggi, in contenitori intermedi ed in cisterna, secondo le modalità e con le prescrizioni stabilite negli allegati stessi.DMT_24_06_08Prima parte.pdf
Segnaliamo che sul sito dell’ECHA è stata inaugurata una nuova sezione per facilitare la consultazione pubblica così come previsto dal REACH.
La consultazione pubblica riguarda 16 sostanze individuate come possibili SVHC (Substances of Very High Concern) da includere nella prima lista dei candidati per l’eventuale autorizzazione.
La consultazione è iniziata il 30/6/2008 e durerà fino al 14/08/2008.

Guarda le Sostanze possibili SVHC
Pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea 3 raccomandazioni e 4 comunicazioni relative al controllo delle sostanze pericolose, in particolare:

  • Raccomandazione 2008/464/CE (G.U.U.E. L160 del 19/06/2008): relativa a misure di riduzione del rischio per le seguenti sostanze: zinco, cloruro di zinco e distearato di zinco
  • Raccomandazione 2008/468/CE (G.U.U.E. L161 del 20/06/2008): relativa a misure di riduzione del rischio per le sostanze ossido di zinco, solfato di zinco e bis(ortofosfato) di trizinco
  • Raccomandazione 2008/471/CE (G.U.U.E. L162 del 21/06/2008): relativa a misure di riduzione del rischio per le sostanze: tricloroetilene, benzene e 2-metossi-2-metilbutano (TAME)
  • Comunicazione 2008/C 154/01 (G.U.U.E. C154 del 19/06/2008): risultati della valutazione dei rischi e strategie per la riduzione dei rischi per lo zinco, il cloruro di zinco e il distearato di zinco
  • Comunicazione 2008/C 155/01 (G.U.U.E. C155 del 20/06/2008): risultati della valutazione dei rischi e strategie per la riduzione dei rischi per l’ossido di zinco, il solfato di zinco e il bis(ortofosfato) di trizinco
  • Comunicazione 2008/C 157/01 (G.U.U.E. C157 del 21/06/2008): risultati della valutazione dei rischi e strategie per la riduzione dei rischi per il tricloroetilene, il benzene e il 2-metossi-2-metilbutano (TAME)
  • Comunicazione 2008/C 157/02 (G.U.U.E. C157 del 21/06/2008): risultati della valutazione dei rischi e strategie per la riduzione dei rischi per il 2,3-epossipropiltrimetilammonio cloruro (EPTAC), il (3-cloro-2-idrossipropil)trimetilammonio cloruro (CHPTAC) e l’esaclorociclopentadiene
Segnaliamo la pubblicazione sul sito dell’ECHA del “Data Submission Manual 4: How to submit a valid dossier to ECHA and complete the dossier header“ e del “Data Submission Manual 5: How to complete a technical dossier for registration and PPORD notifications” che hanno lo scopo di supportare le aziende nell’invio di dossiers corretti con la procedura temporanea prevista da REACH-IT. Le guide nascono come risposta ai numerosi errori riscontrati nelle prime registrazioni, inquiry dossier e PPORD.how_submit_valid_dossier_20080626.pdf

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.