Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

mercipericolose.it

Il Portale delle Merci Pericolose

Newsletter

Trasporti, REACH, CLP
tutte le NEWS gratuite

ISCRIVITI SUBITO!

News Luglio 2016

REACH 2018: La scadenza si avvicina

L'ultimo termine di registrazione ai sensi del regolamento REACH è previsto il 31 maggio 2018 e riguarda le imprese che fabbricano o importano sostanze chimiche in volumi ridotti, compresi fra 1 e 100 tonnellate l'anno e che le hanno preregistrate.
La tabella di marcia REACH 2018 dell'ECHA suddivide la registrazione in sette fasi e descrive gli elementi essenziali di ciascuna fase e le attività di sostegno previste dall'Agenzia a beneficio dei dichiaranti.
Le società devono iniziare a prepararsi con sufficiente anticipo. Le pagine web di REACH 2018 servono da riferimento per reperire il materiale utili alle imprese che devono prepararsi alla scadenza.
In tale contesto si segnala la Guida Pratica "How to fulfil your information requirements at tonnages 1-10 and 10-100 tonnes per year".

Proposte di restrizione: richiesta di commenti

Si segnala la richiesta di commenti nella fase preparatoria della restrizione sull'uso di sostanze in grado di liberare formaldeide da sole, in miscele o in articoli.
Le informazioni dovranno essere inviate a ECHA entro il 4/10/2016 dalle parti interessate.

Linee guida OCSE e UE ai test

Gli studi ai sensi delle prescrizioni in materia di informazioni sull'ecotossicità, la tossicità e le proprietà fisico-chimiche sono solitamente condotti sulla base di linee guida per le sperimentazioni, che sono state approvate dall'OCSE e dall'UE.
In seguito agli sviluppi nell'ambito scientifico e della regolamentazione, sono state aggiunte nuove linee guida per l'effettuazione delle sperimentazioni e aggiornate quelle già in essere.
ECHA, per assistere i dichiaranti, ha pubblicato un prospetto nel quale spiega come si possano utilizzare le suddette linee guida per soddisfare le prescrizioni in materia di informazioni ai sensi del REACH.
Di particolare interesse gli in vitro test relativi all'irritazione degli occhi e della pelle, il cui utilizzo è ora in molti casi accettato dal REACH per evitare test sugli animali.
In tale contesto si segnala la Guida Pratica "How to use alternatives to animal testing to fulfil your information requirements for REACH registration".

Guida pratica 13 - Gli utilizzatori a valle e la gestione degli scenari d'esposizione

Si segnala la pubblicazione in italiano della Guida pratica 13 - Gli utilizzatori a valle e la gestione degli scenari d'esposizione, che illustra cosa fare quando si riceve uno scenario d'esposizione.

QSAR Toolbox: disponibile aggiornamento

E' disponibile la versione 3.4 del Toolbox QSAR. Il Toolbox è un'applicazione software progettata per essere usata da governi, industrie e altre parti interessate a colmare lacune nei dati di (eco)tossicità necessari a valutare i pericoli delle sostanze chimiche. Il Toolbox incorpora informazioni e strumenti provenienti da varie fonti in un flusso di lavoro logico. Di cruciale importanza per questo flusso di lavoro è il raggruppamento di sostanze in categorie chimiche.

Biocidi: R4BP3 funziona ora con IUCLID6

R4BP3R4BP3, la piattaforma centralizzata attraverso cui vengono presentate tutte le domande relative ai biocidi, è stata aggiornata per garantire la compatibilità con la nuova versione di IUCLID 6.

Lanciata consultazione pubblica su otto sostanze attive anticoagulanti topicide

ECHA sta raccogliendo informazioni per aiutare la Commissione europea e gli Stati membri nel decidere se rinnovare l'approvazione delle seguenti 8 sostanze attive anticoagulanti topicide: chlorophacinone, coumatetralyl, warfarin, bromadiolone, difenacoum, brodifacoum, difethialone and flocoumafen.
La consultazione è aperta fino al 12 settembre 2016.

Consultazioni pubbliche su proposte di CLH

Avviata la consultazione pubblica sulla proposta di classificazione e dell'etichettatura armonizzata per le sostanze:

Name  
EC number CAS number
Start of consultation
Deadline for
commenting 
4,4'-sulfonylbisphenol, polymer with ammonium chloride (NH4Cl), pentachlorophosphorane and phenol 439-270-3 260408-02-4 19/07/2016 02/09/2016
fludioxonil (ISO); 4-(2,2-difluoro-1,3-benzodioxol-4-yl)-1H-pyrrole-3-carbonitrile - 131341-86-1 19/07/2016 02/09/2016
N,N-diethyl-m-toluamide; deet 205-149-7 134-62-3 29/06/2016 15/08/2016

 

Pittogrammi CLP- Guida veloce

Si segnala la quick guide che illustra brevemente il significato dei vari pittogrammi CLP.

E' stato pubblicato il Regolamento (UE) 2016/1179 della Commissione del 19 luglio 2016 (G.U. dell'Unione Europea L195 del 20/07/2016) recante modifica, ai fini dell'adeguamento al progresso tecnico e scientifico, del regolamento n. 1272/2008 (CLP).

Con questo regolamento viene soppressa la tabella 3.2 nell'allegato VI. Tale tabella 3.2 elenca le sostanze pericolose che sono oggetto di una classificazione e un'etichettatura armonizzate sulla base dei criteri di cui all'allegato VI della direttiva 67/548/CEE. Poiché con effetto dal 1 giugno 2015 la direttiva 67/548/CEE è stata abrogata, la tabella 3.2 dell'allegato VI, parte 3, è stata soppressa con effetto dal 1 giugno 2017.

Il regolamento modifica anche la tabella 3.1 dell'allegato VI del CLP con:

  • la soppressione di due voci (numero Index 607-331-00-5 e 609-066-00-0);
  • la modifica di 22 voci (006-035-00-8, 029-002-00-X, 602-020-00-0, 602-033-00-1, 603-055-00-4, 604-030-00-0, 604-092-00-9, 605-013-00-0, 605-022-00-X, 606-014-00-9, 606-021-00-7, 607-056-00-0, 607-059-00-7, 607-157-00-X, 607-172-00-1, 607-375-00-5, 607-623-00-2, 613-166-00-X, 613-121-00-4, 616-011-00-4, 616-037- 00-6 e 616-207-00-X);
  • l'aggiunta di 26 voci, tra queste il solfato di rame pentaidrato, la polvere di piombo e il piombo massivo.

Il regolamento si applica a decorrere dal 1 marzo 2018.

E' stata pubblicata sul sito dell'UNECE la nota C.N.443.2016.TREATIES-XI.B.14 con la quale sono proposte delle correzioni all'allegato A e B dell'Accordo ADR. Eventuali obiezioni alle proposte di correzione dovranno essere comunicate entro il 1 ottobre 2016, dopo tale data se non ci saranno state obiezioni le correzioni saranno approvate.

E’ stato pubblicato il Decreto Legislativo 15 giugno 2016, n. 124 (GU n.161 del 12/07/2016) recante modifiche al decreto legislativo 4 marzo  2014, n. 27, che attua la direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche.

E' stata pubblicata la Legge 7 Luglio 2016, 122 (GU n.158 del 08/07/2016) sulle disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2015-2016. Si segnala in particolare quanto previsto all'articolo 4 riguardante le violazione del Regolamento (UE) n. 1297/2014 che modifica il regolamento n. 1272/2008 (CLP) relativamente ai detergenti liquidi per bucato destinati ai consumatori contenuti in imballaggi solubili monouso.
L'articolo in questione modifica l'articolo 8 del decreto legislativo 27 ottobre 2011, n. 186 aggiungendo il comma 2-bis.
E' così stabilito che alla violazione delle disposizioni di cui all'articolo 1 del regolamento 1297/2014, si applica la sanzione amministrativa di cui al comma 2, articolo 8 del decreto legislativo 27 ottobre 2011, n. 186, ovvero:

"2. Salvo che il fatto costituisca reato, chiunque utilizza imballaggi contenenti una sostanza o una
miscela pericolosa che non ottemperano ovvero ottemperano in modo errato o parziale alle
prescrizioni previste dall'articolo 35, paragrafi 1 e 2, del regolamento è soggetto alla sanzione
amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da 10.000 euro a 60.000 euro."

E' stato pubblicata la Decisione di Esecuzione (UE) 2016/1115 della Commissione del 7 luglio 2016 (G.U. dell'Unione Europea L186 del 09/07/2016) che istituisce un formato per la comunicazione, da parte dell'Agenzia europea per le sostanze chimiche, delle informazioni concernenti il funzionamento delle procedure ai sensi del regolamento (UE) n. 649/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio sull'esportazione e importazione di sostanze chimiche pericolose.

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.