Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

News Settembre 2005

Nel mese di agosto è stato pubblicato l'Emendamento 1 alla 4^ edizione del Manuale delle prove e dei criteri (pubblicata nel 2003): il documento porta la sigla ST/SG/AC.10/11/Rev.4/Amend.1 ed è disponibile in lingua inglese e francese. Si ricorda che in tale Manuale sono contenute, tra le altre, le specifiche delle prove necessarie per la classificazione degli esplosivi, delle materie autoreattive, dei perossidi organici.PROVE E CRITERI.pdf
Anche se le difficoltà sono tante, i tentativi di armonizzazione fra le diverse regolamentazioni in materia di classificazione delle sostanze pericolose vanno avanti.
Ecco il punto della situazione…CLASSIFICAZIONE.pdf
La circolare 664-MOT1 della Direzione Generale per la Motorizzazione Dipartimento per i Trasporti Terrestri fissa il regime transitorio applicabile in Italia per l’installazione del tachigrafo digitale. In particolare stabilisce che sarà possibile immettere in circolazione veicoli nuovi muniti di cronotachigrafo analogico sino al 31 dicembre 2005.
Si segnala che la data a decorrere dalla quale il tachigrafo digitale diverrà obbligatorio sarà nota presumibilmente entro la fine del 2005, al termine della procedura di conciliazione tra Consiglio e Parlamento Europeo.circ_26 07 2005_MOT1_n664.pdf
Si segnala la circolare del Ministero dell’interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza del 29 agosto 2005 che ha come oggetto il Decreto legge 27 luglio 2005, n. 144, recante misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale, convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2005, n. 155. Provvedimenti amministrativi e decreti attuativi previsti dagli artt. 7, 8, e 9.circolare MInt_29_08_05.pdf
E’ stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 28 aprile 2005 n. 161 (GU n. 189 del 16/08/2005) contenente il regolamento di attuazione del decreto legislativo 22 dicembre 2000, n. 395, modificato dal decreto legislativo n. 478 del 2001, in materia di accesso alla professione di autotrasportatore di viaggiatori e merci.DM_Trasporti_28_04_05_n161.pdf
Entro il prossimo 31 ottobre dovrà avvenire il recepimento della Direttiva 2004/73/CE recante il 29° adeguamento tecnico alla 67/548/CEE.
Considerato l’approssimarsi di tale scadenza, ricordiamo che il recepimento di tale direttiva comporterà la variazione della classificazione di alcune sostanze pericolose nonché l’inserimento di nuove sostanze o l’eliminazione di alcune voci dall’Allegato I alla 67/548/CEE.
Si evidenzia che, in base all’art. 37 del D. Lgs. n. 52 del 3 febbraio 1997, per lo smaltimento delle sostanze pericolose non conformi nell’imballaggio e nell’etichettatura, già immesse sul mercato, sono previsti 6 mesi a partire dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto di recepimento.
Riportiamo un estratto dell’Allegato 1B contenente alcune sostanze che hanno subito variazioni nella classificazione e dell’Allegato 1C relativo alle sostanze pericolose inserite per la prima volta nell’Allegato I alla 67/548/CEE.
Sostanze 29° adeguamento.pdf
E’ disponibile l’ADDENDUM IV al Dangerous Goods Regulations IATA 46esima edizione.
In tale ADDENDUM sono introdotte modifiche nella Section 4, Section 5, Section 6 nonché diverse modifiche/integrazioni alle State Variation (Francia, Giamaica, Giappone, Turchia e Stati Uniti) e Operator variations (US Airways). In particolare si segnalano modifiche in caso di trasporto di Batterie al Litio UN3090 (USG-02 United States).
Addendum IV DGR IATA 46th.pdf
E’ stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 12 aprile 2005 (GU n. 179 del 3/08/2005) che modifica i decreti ministeriali 15 maggio 1997 e 10 giugno 2004, recanti «Attuazione della direttiva 96/86/CE del Consiglio dell'Unione europea, che adegua al progresso tecnico la direttiva 94/55/CE».
Si segnala che il nuovo decreto posticipa al 11 gennaio 2006 la scadenza entro la quale i cittadini italiani, titolari di certificato di formazione professionale (CFP) conseguiti presso uno Stato non appartenente alla Unione europea, devono convertire tale certificato.
Si ricorda che la conversione del CFP deve essere effettuata presso un ufficio periferico della direzione generale della motorizzazione e della sicurezza del trasporto terrestre.
DM_Trasporti_12_04_05.pdf
E’ stato pubblicato il Decreto Ministero della Salute del 4 luglio 2005 (GU n. 219 del 20/09/2005) che recepisce la direttiva 2004/21/CE, recante tredicesimo adeguamento al progresso tecnico della direttiva 76/769/CEE del Consiglio del 27 luglio 1976, relativa alle restrizioni in materia di immissione sul mercato e di uso di talune sostanze e preparati pericolosi (coloranti azoici).DM_Salute_04_07_05.pdf
E’ stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 2 agosto 2005 (GU n. 219 del 20/09/2005) che recepisce la direttiva 2004/111/CE che adatta per la quinta volta al progresso tecnico la direttiva 94/55/CE del Consiglio, concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative al trasporto di merci pericolose su strada.
Con tale decreto viene recepita l’edizione 2005 dell’Accordo ADR.
La traduzione in lingua italiana degli allegati A e B dell’Accordo ADR sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica non appena ultimata la traduzione del testo stesso. Si ricorda che l’applicazione delle disposizioni dell’edizione 2005 decorreva dal 1° gennaio 2005 con un periodo transitorio fino al 30 giugno 2005, durante il quale potevano essere rispettate le prescrizioni dell’edizione precedente dell’Accordo ADR.DM_Trasporti_02_08_05.pdf
E’ stato pubblicato il Decreto Ministero dell’Interno del 15 agosto 2005 (GU n. 190 del 17/08/2005) che introduce limiti speciali all'importazione, commercializzazione, trasporto e impiego di detonatori ad accensione elettrica a bassa e media intensità nonché all'impiego e al trasporto degli altri esplosivi di 2ª e 3ª categoria, ai sensi dell'articolo 8, comma 1, del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155.
Si evidenzia che, in base a quanto previsto all’articolo 3, il trasporto degli esplosivi deve essere effettuato sempre con mezzi idonei, chiusi, non telonati e muniti di idonei apparati di telecomunicazioni, nonché di idoneo sistema di teleallarme o telesorveglianza collegato con un istituto di vigilanza privata, in grado di assicurare il costante monitoraggio degli spostamenti del mezzo, la costante ricezione di eventuali allarmi, nonché, anche mediante accordi con altri Istituti di vigilanza privata autorizzati ad operare nel territorio da attraversare, l'immediato intervento in caso di necessità.
DM_Interno_15_08_05.pdf

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.