Flashpoint: Consulenza e Formazione sulle Merci Pericolose

ADR IMDG IATA  REACH  CLP/GHS  RoHS RAEE

mercipericolose.it

Il Portale delle Merci Pericolose

Newsletter

Trasporti, REACH, CLP
tutte le NEWS gratuite

ISCRIVITI SUBITO!

News Settembre 2014

E' stato pubblicato il Regolamento n. 895/2014 della Commissione del 14 agosto 2014 (G.U. dell'Unione Europea L244 del 19/08/2014) che modifica l'allegato XIV del regolamento REACH introducendo le seguenti 9 sostanze tra quelle soggette alla procedura di autorizzazione:

  • Formaldeide, prodotti di reazione oligomerica con anilina (MDA tecnico) N. CE: 500-036-1 N. CAS: 25214-70-4
  • Acido arsenico N. CE: 231-901-9 N. CAS: 7778-39-4
  • Bis(2-metossietil) etere (diglime) N. CE: 203-924-4 N. CAS: 111-96-6
  • 1,2-dicloroetano (EDC) N. CE: 203-458-1 N. CAS: 107-06-2
  • 2,2′-dicloro-4,4′-metilendianilina (MOCA) N. CE: 202-918-9 N. CAS: 101-14-4
  • Tris(cromato) di dicromo N. CE: 246-356-2 N. CAS: 24613-89-6
  • Cromato di stronzio N. CE: 232-142-6 N. CAS: 7789-06-2
  • Idrossiottaossodizincatodicromato di potassio N. CE: 234-329-8 N. CAS: 11103-86-9
  • Ottaidrossocromato di pentazinco N. CE: 256-418-0 N. CAS: 49663-84-5

In generale le sostanze che figurano nell'allegato XIV non potranno essere immesse sul mercato o usate a meno che non sia stata concessa un'autorizzazione per un uso specifico.
I costi elevati e i tempi della procedura di autorizzazione potrebbero portare a una scomparsa dal mercato delle sostanze nell'allegato XIV, per le quali sarà necessario cercare dei sostituti meno pericolosi.
Si allega l'allegato XIV in versione consolidata per una rapida visuale di tutte le 31 sostanze ad oggi soggette ad autorizzazione nonché un riassunto delle esenzioni generiche dal processo di autorizzazione.

A partire dal 1° giugno 2015, il regolamento relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio (CLP) sarà la sola normativa vigente per la classificazione e l'etichettatura sia delle sostanze sia delle miscele.
Pur essendo gli obblighi previsti dal regolamento CLP simili alla precedente legislazione dell'UE, vi sono importanti differenze. Un elevatissimo numero di prodotti dovrà essere rietichettato ai fini della conformità al CLP, compresi oggetti di consumo quali vernici o detergenti, oltre che miscele industriali.
Il tempo ormai stringe, le aziende, per non trovarsi impreparati a questa importante deadline, devono agire immediatamente rivedendo in ottica CLP le classificazioni dei loro prodotti.
Per comprendere meglio come procedere si segnala il webinar gratuito in lingua inglese dal titolo "Mixture classification and communicating safe use of mixtures. Advice for formulators and importers" organizzato da ECHA per il prossimo 5 novembre 2014.

Flashpoint, tra i vari servizi, supporta le aziende per l'elaborazione in conformità al CLP delle schede dati di sicurezza e delle etichette di pericolo, per maggiori informazioni potete contattarci al numero 050/716900 o scrivendo a s.crementieri@flashpointsrl.com

Schede dati di sicurezza e scenario di esposizione: nuovi strumenti per essere conformi

ECHA ha pubblicato un esempio di scenario di esposizione da allegare alla scheda di sicurezza di una sostanza pericolosa ipotetica; l'esempio fornito è derivato dal "esempio illustrativo della relazione sulla sicurezza chimica", pubblicato sul sito web dell'ECHA nel maggio 2012. Nella pubblicazione, le sezioni di uno scenario d'esposizione e i contenuti per diversi usi sono illustrati per aiutare l'industria a generare informazioni chiare e utili per gli utilizzatori a valle.
Sempre sulle schede verte la nuova eGuide di ECHA, uno strumento online interattivo che mira a fornire informazioni sulle schede di dati di sicurezza e scenari di esposizione in un modo facile da usare.
La eGuide comprende tra l'altro:

  • brevi video tutorial informativi;
  • esempi di schede di sicurezza e scenari di esposizione;
  • chiare descrizioni di quali informazioni sono contenute in ogni sezione della scheda di dati di sicurezza e scenari di esposizione;
  • strumenti che permettono all'utente di confrontare come usano la sostanza con le condizioni contenute nello scenario d'esposizione;
  • risposte alle domande più frequenti.

Consultazione pubblica su bozza di inclusione in autorizzazione

ECHA ha avviato una consultazione pubblica sulla sua bozza di raccomandazione di 22 nuove sostanze da includere nella lista di autorizzazione (allegato XIV REACH).
Le osservazioni devono essere inviate entro il 30 novembre 2014.
Le 22 sostanze sono:

Substance name  
EC number 
CAS number  
Disodium tetraborate, anhydrous 215-540-4 1330-43-4, 12179-04-3, 1303-96-4
1,2-Benzenedicarboxylic acid, di-C6-8-branched alkyl esters, C7-rich 276-158-1 71888-89-6
Acetic acid, lead salt, basic 257-175-3 51404-69-4
4-Nonylphenol, branched and linear, ethoxylated [substances with a linear and/or branched alkyl chain with a carbon number of 9 covalently bound in position 4 to phenol, ethoxylated covering UVCB- and well-defined substances, polymers and homologues, which include any of the individual isomers and/or combinations thereof] - -
Lead monoxide (lead oxide) 215-267-0 1317-36-8
Bis(2-methoxyethyl) phthalate 204-212-6 117-82-8
1-bromopropane (n-propyl bromide) 203-445-0 106-94-5
Tetraboron disodium heptaoxide, hydrate 235-541-3 12267-73-1
Pentalead tetraoxide sulphate 235-067-7 12065-90-6
1,2-Benzenedicarboxylic acid, di-C7-11-branched and linear alkyl esters 271-084-6 68515-42-4
Dipentyl phthalate (DPP) 205-017-9 131-18-0
Pyrochlore, antimony lead yellow 232-382-1 8012-00-8
Orange lead (lead tetroxide) 215-235-6 1314-41-6
Anthracene oil 292-602-7 90640-80-5
N-pentyl-isopentylphthalate - 776297-69-9
Diboron trioxide 215-125-8 1303-86-2
Boric acid 233-139-2, 234-343-4 10043-35-3, 11113-50-1
Diisopentylphthalate 210-088-4 605-50-5
Silicic acid, lead salt 234-363-3 11120-22-2
Tetralead trioxide sulphate 235-380-9 12202-17-4
1,2-Benzenedicarboxylic acid, dipentylester, branched and linear 284-032-2 84777-06-0
Pitch, coal tar, high temp 266-028-2 65996-93-2

 

Nuove sostanze SVHC: Consultazione pubblica

Pubblicate sul sito dell'ECHA le informazioni relative a 10 potenziali sostanze altamente problematiche (vedi tabella) che potrebbero essere inserite in Candidate List per l'autorizzazione.
La consultazione pubblica terminerà il 16 ottobre 2014.

Substance name EC number CAS number Proposing authority
Reason for proposing
2-(2H-benzotriazol-2-yl)-4,6-ditertpentylphenol (UV-328) 247-384-8 25973-55-1 Germany PBT (Article 57 d);
vPvB (Article 57 e)
2-benzotriazol-2-yl-4,6-di-tert-butylphenol (UV-320) 223-346-6 3846-71-7 Germany PBT (Article 57 d);
vPvB (Article 57 e)
2-ethylhexyl 10-ethyl-4,4-dioctyl-7-oxo-8-oxa-3,5-dithia-4-stannatetradecanoate (DOTE) 239-622-4 15571-58-1 Austria Toxic for Reproduction (Article 57 c)
Benzyl butyl phthalate (BBP) 201-622-7 85-68-7 Denmark Equivalent level of concern having probable serious effects to human health and the environment (Article 57 f)
Bis(2-ethylhexyl) phthalate (DEHP) 204-211-0 117-81-7 Denmark Equivalent level of concern having probable serious effects to human health and the environment(Article 57 f)
Cadmium fluoride 232-222-0 7790-79-6 Sweden Carcinogenic (Article 57 a);
Mutagenic (Article 57 b); Toxic for Reproduction (Article 57 c);
Equivalent level of concern having probable serious effects to human health (Article 57 f)
Cadmium sulphate 233-331-6 10124-36-4; 31119-53-6 Sweden Carcinogenic (Article 57 a);
Mutagenic (article 57 b);
Toxic for Reproduction (Article 57 c);
Equivalent level of concern having probable serious effects to human health (Article 57 f)
Dibutyl phthalate (DBP) 201-557-4 84-74-2 Denmark Equivalent level of concern having probable serious effects to human health and the environment (Article 57 f)
Diisobutyl phthalate (DIBP) 201-553-2 84-69-5 Denmark Equivalent level of concern having probable serious effects to human health and the environment (Article 57 f)
Reaction mass of 2-ethylhexyl 10-ethyl-4,4-dioctyl-7-oxo-8-oxa-3,5-dithia-4-stannatetradecanoate and 2-ethylhexyl 10-ethyl-4-[[2-[(2-ethylhexyl)oxy]-2-oxoethyl]thio]-4-octyl-7-oxo-8-oxa-3,5-dithia-4-stannatetradecanoate (reaction mass of DOTE and MOTE) - - Austria Toxic for Reproduction (Article 57 c)

 

Lista fornitori biocidi: anche le aziende extra UE nella lista da art. 95 BPR

ECHA e la Commissione Europea hanno convenuto di pubblicare i nomi aziendali di soggetti extracomunitari nella lista prevista dall'Articolo 95 del regolamento sui biocidi.
Le imprese non UE che partecipano al programma dell'UE per una revisione di tutti principi attivi biocidi esistenti sul mercato UE (Review Programme) saranno elencati accanto al loro rappresentante dell'UE. Lo stesso vale per le società extra-UE che hanno sostenuto una nuova sostanza attiva.
Si ricorda che dal 1 ° settembre 2015 un biocida non potrà essere immesso sul mercato dell'UE se il fornitore della sostanza o il fornitore del prodotto non è incluso nella lista per il product type al quale il prodotto appartiene.

Biocidi: Pubblicata una Guida Pratica e una Guida "di transizione"

Si segnala la pubblicazione della:

Una "Guida di transizione" è un documento che è stato avviato sotto la "vecchia" direttiva biocidi ed essendo stato ultimato prima del relativo nuovo documento di orientamento del regolamento biocidi è stato reso disponibile come documento di orientamento transitorio.

Trichloroethylene e Diarsenic trioxide: Consultazione pubblica

ECHA ha lanciato una consultazione pubblica sulle domande di autorizzazione per il Trichloroethylene e Diarsenic trioxide. Le parti interessate possono presentare le informazioni rilevanti sulle alternative tramite il modulo web sul sito dell'ECHA entro l'8 ottobre 2014.

DEHP: Decisione di rilascio di autorizzazione

Pubblicata sulla G.U.U.E. la decisione di rilascio di un'autorizzazione per la sostanza ftalato di bis(2-etilesile) (DEHP), titolare dell'autorizzazione la Rolls-Royce plc.
L'autorizzazione prevede l'uso di un isolante contenente DEHP nel corso della saldatura per diffusione e della fabbricazione delle pale delle eliche di motori aeronautici. La data di scadenza del periodo di revisione è il 21 febbraio 2022.

Consultazioni pubbliche su proposte di CLH

Avviate le consultazioni pubbliche sulle proposte di classificazione e dell'etichettatura armonizzata per le seguenti sostanze:

Substance name EC number CAS number Deadline for commenting
2-methyl-1-(4-methylthiophenyl)-2-morpholinopropan-1-one 400-600-6 71868-10-5 24/10/2014
clorofene; chlorophene; clorophene; 2-benzyl-4-chlorophenol 204-385-8 120-32-1 24/10/2014
tefluthrin (ISO);2,3,5,6-tetrafluoro-4-methylbenzyl (1RS,3RS)-3-[(Z)-2-chloro-3,3,3-trifluoroprop-1-enyl]-2,2-dimethylcyclopropanecarboxylate - 79538-32-2

26/09/2014

 

Restrizioni

Si segnala la consultazione:

  • sulla SEAC draft opinion relativamente alle restrizioni per le sostanze 1-methyl-2-pyrrolidone (NMP) (CE 212-828-1 / CAS 872-50-4) e Cadmio e suoi composti nelle pitture (CE 231-152-8, CAS 7440-43-9); il termine per l'invio dei commenti è il 14/11/2014;
  • sulla proposta di restrizione per la sostanza Bis(pentabromophenyl) ether (DecaBDE) (CE 214-604-9 / CAS 1163-19-5); il termine per l'invio dei commenti è il 17/03/2015.

Public activities coordination tool (PACT)

E' ora disponibile il Public activities coordination tool (PACT), grazie al quale è possibile avere una visione di insieme di tutte le sostanze per le quali un Risk Management Option Analysis (RMOA) o è in fase di sviluppo o è stato completato dopo l'attuazione della tabella di marcia sull'individuazione delle SVHC iniziata a febbraio 2013.

Aggiornamenti alle Guide

Si segnala la pubblicazione della:

Pareri del RAC per 5 sostanze

Il Comitato di valutazione dei rischi (RAC) ha adottato 5 pareri scientifici sulle proposte di classificazione ed etichettatura armonizzate, le sostanze sono:

  1. Methanol
  2. Chloralose (INN)
  3. N,N dimethylacetamide (DMAC)
  4. Iodomethane
  5. Heptadecafluorononanoic acid and its sodium and ammonium salts (PFNA)

 

 

Le informazioni sono tratte da http://echa.europa.eu

Pubblicata sul portale "REACH - Prodotti Chimici: informiamo i cittadini" la Rendicontazione del Piano Nazionale dei controlli sui prodotti chimici - Anno 2012.
Il documento intende fornire un quadro generale dei risultati delle attività di controllo effettuate nel corso dell'anno 2012, a livello nazionale, dalle Autorità deputate ad assicurare la conformità dei prodotti chimici al regolamento REACH e alla normativa in materia di classificazione, etichettatura ed imballaggio delle sostanze e delle miscele, in attuazione del Piano Nazionale dei controlli sull'applicazione del regolamento REACH-Anno 2012.
Nel documento sono anche mostrate le principali criticità rilevate al fine di permettere il miglioramento della conduzione e rendicontazione delle attività di controllo future.

Il 1° gennaio 2015 entrerà in vigore la 56esima edizione del Manuale IATA Dangerous Goods Regulations che disciplina il trasporto via aerea di merci pericolose.
Novità sono previste in particolare per i sovrimballaggi, per i quali scompaiono le restrizioni per i colli etichettati CAO; viene inoltre introdotta una misura minima per la segnalazione "OVERPACK".
Ecco l'elenco delle più importanti novità introdotte con la nuova edizione.

E' stato pubblicato il Regolamento n. 900/2014 della Commissione del 15 luglio 2014 (G.U. dell'Unione Europea L247 del 21/08/2014) recante modifica, ai fini dell'adeguamento al progresso tecnico, del regolamento (CE) n. 440/2008 che istituisce dei metodi di prova ai sensi del REACH.

Questo adeguamento al progresso tecnico contiene sei nuovi metodi per determinare la tossicità e altri effetti sulla salute, che includono uno studio della neurotossicità nella fase dello sviluppo, uno studio esteso della tossicità per la riproduzione su una generazione, un saggio di mutagenesi in vivo su roditori transgenici, un test in vitro per la valutazione degli effetti sulla sintesi degli ormoni steroidei, nonché due metodi in vivo per valutare gli effetti estrogenici e (anti)androgenici.

Sottocategorie

2017 - © Flashpoint s.r.l. Tutti i diritti sono riservati. Partita IVA 01479600502

Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)
Tel. (+39) 050/716.900 - Fax (+39) 050/716.920 - email: info@flashpointsrl.com
P.zza F. Caltagirone, 75 - 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
Tel. (+39) 02/660.43197 - Fax (+39) 02/612.97647
Cap.soc. 50.000 € i.v. - Reg. Impr. di Pisa 7606 - C.CI.A.A R.E.A PI 130782
Sede legale: Via Norvegia, 56 int. 20 - 56021 Cascina (PI)

 Disclaimer & Privacy Codice Etico Sitemap Credits

Il presente sito utilizza i "cookie" per migliorare la navigazione e analizzare il traffico.