flashpoint_rivendita_prodotti_UE

RIVENDITA PRODOTTI IN UE

I principali adempimenti

Quali sono i soggetti che rientrano in questa casistica?

  1. Re-brander di prodotti chimici (vendita di prodotti tal quali, ri-etichettati con il proprio marchio).
  2. Re-brander di cosmetici finiti (acquisto e rivendita a proprio marchio del cosmetico finito).
  3. Distributore (rivendita del prodotto tal quale).

 

1. Re-brander di prodotti chimici

Analisi delle materie prime utilizzate e delle miscele immesse sul mercato.

Obbligo derivante dal regolamento REACH
  • Redazione di SDS/eSDS/scheda informativa.
Obblighi derivanti dal regolamento CLP
  • Redazione etichetta di pericolo CLP.
  • Eventuale notifica CLP da art. 45.
  • Indicazione tattile e chiusura di sicurezza (eventuali) per i bambini se gli imballaggi sono destinati al consumatore.
Obblighi derivanti dalle normative specifiche di prodotto

BIOCIDI

  • Autorizzazione del prodotto biocida secondo il regolamento 528/2012 (BPR) se tutte le sostanze attive sono approvate.
  • Registrazione dei “prodotti biocidi transitori” del Cliente secondo la legislazione nazionale del Paese UE di interesse.
  • Registrazione come Presidio Medico Chirurgico (PMC) se il prodotto biocida rientra nel campo di applicazione del del D.P.R. 392/1998 (periodo transitorio, almeno una sostanza attiva non ancora approvata ma inclusa nel programma di revisione del BPR).

DETERGENTI

  • Etichettatura degli ingredienti secondo il regolamento 648/2004.
  • Scheda tecnica degli ingredienti secondo allegato VII.C del regolamento 648/2004.
Obblighi derivanti dai regolamenti ADR/RID, IMDG, IATA
  • Classificazione per il trasporto delle sostanze messe in spedizione (ADR, RID, IMDG, IATA)
  • Redazione di istruzioni operative per la corretta gestione e spedizione delle sostanze.
  • Confezionamento conforme alle istruzioni di imballaggio applicabili.
  • Compilazione dei documenti di trasporto (DDT ADR, Multimodal Dangerous Goods Form, Shipper’s Declaration)
  • Idoneità veicolo ed autista
  • Formazione degli addetti coinvolti

 

2. Re-brander cosmetico finito

In caso di re-brander di cosmetici in bulk fare riferimento al punto 1. Re-brander prodotti chimici.

Obblighi derivanti dalla normativa specifica di prodotto
  • Notifica al CPNP.
  • Etichettatura secondo regolamento 1223/2009.
  • Preparazione PIF.
  • Redazione di SDS/eSDS/scheda informativa.
Obblighi derivanti dai regolamenti ADR/RID, IMDG, IATA
  • Classificazione per il trasporto delle sostanze messe in spedizione (ADR, RID, IMDG, IATA).
  • Redazione di istruzioni operative per la corretta gestione e spedizione delle sostanze.
  • Confezionamento conforme alle istruzioni di imballaggio applicabili.
  • Compilazione dei documenti di trasporto (DDT ADR, Multimodal Dangerous Goods Form, Shipper’s Declaration).
  • Idoneità veicolo ed autista.
  • Formazione degli addetti coinvolti.

 

3. Distributori

Obbligo derivante dal regolamento REACH
  • Verifica di conformità della SDS/eSDS/scheda informativa.
  • Comunicazione a monte nella catena di approvvigionamento delle non conformità riscontrate nella SDS/eSDS e nel suo metodo di fornitura.
Obblighi derivanti dalle normative specifiche di prodotto

BIOCIDI

  • Autorizzazione del prodotto biocida secondo il regolamento 528/2012 (BPR) se tutte le sostanze attive sono approvate.
  • Registrazione dei “prodotti biocidi transitori” del Cliente secondo la legislazione nazionale del Paese UE di interesse.
  • Registrazione come Presidio Medico Chirurgico (PMC) se il prodotto biocida rientra nel campo di applicazione del del D.P.R. 392/1998 (periodo transitorio, almeno una sostanza attiva non ancora approvata ma inclusa nel programma di revisione del BPR).

DETERGENTI

  • Etichettatura degli ingredienti secondo il regolamento 648/2004.
  • Scheda tecnica degli ingredienti secondo allegato VII.C del regolamento 648/2004.
Obblighi derivanti dai regolamenti ADR/RID, IMDG, IATA
  • Classificazione per il trasporto delle sostanze messe in spedizione (ADR, RID, IMDG, IATA).
  • Redazione di istruzioni operative per la corretta gestione e spedizione delle sostanze.
  • Confezionamento conforme alle istruzioni di imballaggio applicabili.
  • Compilazione dei documenti di trasporto (DDT ADR, Multimodal Dangerous Goods Form, Shipper’s Declaration).
  • Idoneità veicolo ed autista.
  • Formazione degli addetti coinvolti.

Di seguito i servizi di consulenza ed i corsi di formazione che proponiamo:

Vuoi saperne di più?

Contatta un nostro consulente