Calendario Corsi

Ogni data contrassegnata da un quadrato colorato prevede un corso, clicca su tale data per vedere di che corso si tratta!

Legenda
Corso preparazione all’Esame di Consulente ADR Corso norme per il corretto fissaggio del Carico Corso sulle Notifiche armonizzate di miscele pericolose e UFI Master di Certificazione del Responsabile Schede Dati di Sicurezza (RSDS) Corso ADR 2019: trasporto stradale di merci pericolose Corso utilizzo degli Scenari di Esposizione Master per la Certificazione dell’Esperto Sistema Rifiuti (ESR) Corso DGR IATA 2019 Corso IMDG Code ed. 2016
CHIUDI

Notizie dall’ECHA – Gennaio 2019

Candidate List: aggiunte 6 sostanze

ECHA ha aggiornato la Candidate List con l’inserimento di 6 nuove sostanze riconosciute come altamente problematiche (SVHC).
La Candidate List attualmente contiene 197 sostanze.
Nella tabella sotto sono riportate le sostanze aggiunte nella Candidate list il 15 gennaio 2019 nonché il motivo della loro inclusione e un esempio di uso:

Substance nameEC numberCAS numberReason for inclusionExamples of use(s)
2,2-bis(4′-hydroxyphenyl)-4-methylpentane401-720-16807-17-6Toxic for reproduction (Article 57c)No active registrations under REACH.
Benzo[k]fluoranthene205-916-6207-08-9Carcinogenic (Article 57a) PBT (Article 57d) vPvB (Article 57e)Not yet registered under REACH.
Fluoranthene205-912-4206-44-0PBT (Article 57d) vPvB (Article 57e)Not yet registered under REACH.
Phenanthrene201-581-585-01-8vPvB (Article 57e)Not yet registered under REACH.
Pyrene204-927-3129-00-0PBT (Article 57d) vPvB (Article 57e)Used as a transported intermediate for the manufacture of fine chemicals.
1,7,7-trimethyl-3-(phenylmethylene)bicyclo[2.2.1]heptan-2-one239-139-915087-24-8Endocrine disrupting properties (Article 57(f) – environment)Not yet registered under REACH.

 

Si ricorda che gli obblighi di legge previsti per le aziende in seguito all’inserimento delle sostanze in candidate list si riferiscono alle sostanze da sole, nelle miscele o contenute in articoli.
In particolare i produttori e gli importatori di articoli contenenti le sostanze SVHC sopra elencate hanno a disposizione fino al 15 luglio 2019 per effettuare la notifica all’ECHA se sono pertinenti le seguenti due condizioni:

  • la sostanza è contenuta in tali articoli in quantitativi superiori a una tonnellata all’anno per produttore o importatore e
  • la sostanza è contenuta in tali articoli in concentrazione superiore allo 0,1% in peso/peso.

Ci sono esenzioni dall’obbligo di notifica se la sostanza è già registrata per l’uso o quando è possibile escludere l’esposizione. Come previsto dal regolamento REACH, sarà seguita una procedura specifica per decidere se le sostanze dovranno essere incluse anche nell’elenco delle sostanze soggette ad autorizzazione (allegato XIV del regolamento REACH).

Limiti di Esposizione Professionale

La Commissione europea ed ECHA hanno firmato un accordo affinché l’Agenzia fornisca regolarmente raccomandazioni in merito ai limiti di esposizione professionale (OEL) che proteggono i lavoratori esposti a sostanze chimiche pericolose. L’accordo prevede che ECHA valuti da quattro a cinque OEL all’anno dal 2020 in poi.

Prossime ispezioni per verificare la conformità con gli obblighi di registrazione REACH

Gli ispettori, in collaborazione con le autorità doganali, hanno iniziato a verificare la conformità degli importatori e dei fabbricanti agli obblighi di registrazione REACH nell’ambito del REACH Enforcement Project REF-7.
I controlli riguarderanno le sostanze importate e fabbricate in tutte le fasce di tonnellaggio, ma con particolare attenzione alla fascia 1-100 tonnellate all’anno.
Le ispezioni includeranno anche un controllo di parti del dossier di registrazione e di altri compiti relativi alla registrazione, ad esempio se il dichiarante è conforme al dovere di aggiornare un fascicolo di registrazione.
Gli ispettori verificheranno anche se le sostanze registrate come sostanze intermedie soddisfano la definizione di sostanze intermedie e sono fabbricate e utilizzate in condizioni rigorosamente controllate. Inoltre verranno controllate le sostanze registrate come monomeri nei polimeri.
Le attività di ispezione proseguiranno per tutto il 2019.

Biocidi: pareri su principi attivi

Il Comitato sui prodotti biocidi (BPC) ha adottato un parere a sostegno di una domanda di autorizzazione dell’Unione per una famiglia di biocidi basata sullo iodio utilizzato nell’igiene veterinaria (tipo di prodotto 3).
Il BPC ha anche adottato i pareri di approvazione sulle seguenti sostanze attive e tipi di prodotto (PT):

  • silver zinc zeolite per uso in disinfettanti e preservanti (product-types 2, 7 and 9);
  • silver zeolite per uso in preservanti (product-type 9);
  • silver copper zeolite per uso in preservanti (product-type 9);
  • silver sodium hydrogen zirconium phosphate per uso in preservanti (product-type 9);
  • ADBAC/BKC per uso in disinfettanti (product-types 3 and 4);
  • DDAC per uso in disinfettanti (product-types 3 and 4);
  • icaridin per uso in repellent per insetti (product-type 19).

Restrizioni presentate in fase di esame

Lanciate le consultazioni pubbliche sulle seguenti proposte di restrizione, scadenza invio commenti 19/6/2019 per entrambe:

NomeEC Number / CAS NumberScopo della restrizione
cobalt sulphate cobalt dinitrate cobalt dichloride cobalt carbonate cobalt di(acetate)La proposta si applica alla fabbricazione, all’immissione sul mercato e all’uso dei cinque sali di cobalto come sostanze da soli o in miscele in concentrazione pari o superiore allo 0,01% in peso nelle applicazioni industriali e professionali. L’uso dei cinque sali di cobalto come additivo nell’alimentazione degli animali nel campo di applicazione del regolamento (CE) n. 1831/2003 sugli additivi destinati all’alimentazione animale è esentato dalla proposta.
N,N-dimethylformamideEC 200-679-5 CAS 68-12-2Riduzione del rischio per i lavoratori

Consultazioni pubbliche su proposte di CLH

Avviata la consultazione pubblica sulla proposta di classificazione e di etichettatura armonizzata per le sostanze:

 

NameEC numberCAS numberHazard classes open for commentingStart of consultationDeadline for commenting
(3aS,5S,6R,7aR,7bS,9aS,10R,12aS,12bS)-10-[(2S,3R,4R,5R)-3,4-dihydroxy-5,6-dimethylheptan-2-yl]-5,6-dihydroxy-7a,9a-dimethylhexadecahydro-3H-benzo[c]indeno[5,4-e]oxepin-3-one; 24-epibrassinolide78821-43-9Explosives Flammable solids Pyrophoric solids Self-Heating substances Oxidising solids Human Health Hazards (except Respiratory Sensitisation and Aspiration Toxicity) Hazards to the Aquatic Environment21/01/201922/03/2019
acetamiprid (ISO); (1E)-N-[(6-chloropyridin-3-yl)methyl]-N’-cyano-N-methylethanimidamide; (E)-N1-[(6-chloro-3-pyridyl)methyl]-N2-cyano-N1-methylacetamidine135410-20-7 160430-64-8Acute toxicity Carcinogenicity Reproductive toxicity Hazardous to the aquatic environment21/01/201922/03/2019
carbendazim (ISO); methyl benzimidazol-2-ylcarbamate234-232-010605-21-7Explosive Flammable solid Self-reactive substance or mixture Pyrophoric solid Self-heating substance or mixture Substance or mixture which in contact with water emits flammable gas Oxidising solid Organic peroxide Skin sensitization Hazardous to the aquatic environment21/01/201922/03/2019
cypermethrin (ISO); α-cyano-3-phenoxybenzyl 3-(2,2-dichlorovinyl)-2,2-dimethylcyclopropanecarboxylate; cypermethrin cis/trans +/- 40/60257-842-952315-07-8Acute toxicity Specific target organ toxicity — repeated exposure Hazardous to the aquatic environment21/01/201922/03/2019
Tetrafluoroethylene204-126-9116-14-3Carcinogenicity21/01/201922/03/2019
thiamethoxam (ISO); 3-(2-chloro-thiazol-5- ylmethyl)-5- methyl[1,3,5]oxadiazi nan-4-ylidene-N- nitroamine428-650-4153719-23-4Flammable solid Acute Toxicity Reproductive toxicity Hazardous to the aquatic environment21/01/201922/03/2019
dimethomorph (ISO); (E,Z)-4-(3-(4-chlorophenyl)-3-(3,4-dimethoxyphenyl)acryloyl)morpholine404-200-2110488-70-5Reproductive toxicity Hazardous to the aquatic environment07/01/201908/03/2019
esfenvalerate (ISO); (S)-α-cyano-3-phenoxybenzyl-(S)-2-(4-chlorophenyl)-3-methylbutyrate66230-04-4Carcinogenicity Mutagenicity Acute Toxicity STOT SE STOT RE Skin Sensitisation Hazards to the Aquatic Environment17/12/201801/03/2019
ethametsulfuron-methyl (ISO); methyl 2-({[4-ethoxy-6-(methylamino)-1,3,5-triazin-2-yl]carbamoyl}sulfamoyl)benzoate97780-06-8Explosives Flammable solids Self-reactive substances Pyrophoric solids Self-heating substances Substances which in contact with water emit flammable gases Oxidising solids Corrosive to metals Carcinogenicity Mutagenicity Reproductive toxicity (fertility) Reproductive toxicity (development) Lactation Acute Toxicity [inhalation] Acute Toxicity [dermal] Acute Toxicity [oral] STOT SE STOT RE Skin Corr. / Skin Irrit. Eye Dam. / Eye Irrit. Skin Sensitisation Aquatic Acute Aquatic Chronic Ozone17/12/201801/03/2019
trifloxystrobin (ISO); methyl (E)-methoxyimino-{(E)-α-[1-(α,α,α-trifluoro-m-tolyl)ethylideneaminooxy]-o-tolyl}acetate141517-21-7Reproductive toxicity Environmental hazards17/12/2018/td>01/03/2019

 

Si segnala la consultazione mirata sulla classificazione ed etichettatura armonizzata dei composti di rame come pericolosi per l’ambiente acquatico che terminerà il 4/2/2019.

 

Le informazioni sono tratte da http://echa.europa.eu

 

Vuoi saperne di più?

Contatta un nostro consulente