Acquisto_prodotti_da_Extra_UE_flashpoint

ACQUISTO PRODOTTI DA EXTRA UE

I passi per raggiungere la conformità

Chi sono i soggetti che acquistano prodotti (sostanze, miscele o articoli) da Paesi extra UE?

  1. Importatore di articoli (importazione di articoli finiti che vengono rivenduti tal quali o di articoli che vanno a costituire articoli più complessi).
  2. Importatore di sostanze e/o miscele (importazione di sostanze o miscele per la fabbricazione di nuove sostanze/miscele/articoli oppure la rivendita a proprio marchio).

 

1. Importatore di Articoli

Analisi delle SDS delle eventuali sostanze rilasciate in fase di utilizzo dell’articolo.
Analisi delle SDS delle sostanze/miscele con le quali l’articolo è stato prodotto.
Analisi dei disegni tecnico-costruttivi relativi all’articolo.
Analisi della BOM (Bill of material).

Obblighi derivanti dal regolamento REACH
  • Analisi dell’articolo per valutare se trattasi di “articolo semplice” o “articolo complesso”.
  • Comunicazione delle informazioni sulle sostanze SVHC per l’uso in sicurezza dell’articolo ai distributori e agli utilizzatori industriali e professionali e, su richiesta, al consumatore in caso di sostanze SVHC contenute in concentrazione > 0,1% p/p nelle diverse parti omogenee che compongono l’articolo.
  • Notifica delle SVHC se il quantitativo totale contenuto negli articoli immessi sul mercato è superiore a 1 tonnellata/anno ed in concentrazione > 0,1% p/p nelle diverse parti omogenee che compongono l’articolo.
  • Verifica dell’applicabilità di eventuali restrizioni relative a sostanze incluse nell’Allegato XVII.
  • Registrazione delle sostanze contenute in caso di sostanze rilasciate intenzionalmente (ovvero il rilascio è una funzione accessoria) durante l’uso se presenti in quantitativi > 1 tonnellata/anno.
Obblighi derivanti dalle normative specifiche di prodotto

RoHS II (2011/65/CE) se l’articolo contiene parti elettroniche:

  • Verifica del campo di applicazione.
  • Verifica esenzioni in allegato III e IV.
  • Verifica restrizioni sostanze in allegato II.
  • Dichiarazione di conformità CE.
  • Marcatura CE.
  • Elaborazione fascicolo tecnico.

 

2. Importatore di sostanze e/o miscele

Analisi delle SDS delle sostanze e/o miscele importate.

Obblighi derivanti dal regolamento REACH
  • Registrazione delle sostanze se importate in quantitativi ≥ 1 tonnellata/anno.
  • Redazione di SDS/eSDS/Scheda informativa.
Obblighi derivanti dal regolamento CLP
  • Notifica CLP da art. 40 delle sostanze importate se pericolose per il CLP.
  • Notifica CLP da art. 40 delle sostanze classificate come pericolose ai sensi del CLP che determinano la classificazione di pericolo di una miscela nella quale sono presenti.
  • Redazione etichetta di pericolo CLP.
  • Eventuale notifica CLP da art. 45.
Obblighi derivanti dalle normative specifiche di prodotto:

PRODOTTO ELETTRONICO – DIRETTIVA RoHS II

  • Verifica campo di applicazione.
  • Verifica esenzioni in allegato III e IV.
  • Verifica restrizioni sostanze in allegato II.
  • Dichiarazione di conformità CE.
  • Marcatura CE.
  • Elaborazione fascicolo tecnico.

La Direttiva 2011/65/CE (RoHS II) si applica fatti salvi i requisiti della normativa dell’Unione in materia di sicurezza e di salute e in materia di sostanze chimiche, in particolare il regolamento (CE) n. 1907/2006, e i requisiti della normativa specifica dell’Unione sulla gestione dei rifiuti.

Vuoi saperne di più?

Contatta un nostro consulente